Canavese: versavano tangenti a funzionari dei pompieri. Ai domiciliari alcuni imprenditori

Colleretto Giacosa

/

24/02/2016

CONDIVIDI

Uno di questi è risente a Colleretto Giacosa. Le mazzette servivano ad addomesticare i funzionari per le certificazioni antincendio

Tre funzionari dei Vigili del fuoco e cinque tra professionisti e imprenditori sono stati arrestati con l’accusa di corruzione in concorso. E tutti si trovano agli arresti domiciliari. Tra questi ultimi nei guai è finito anche l’imprenditore P. T., 52 anni, originario di Ivrea e residente a Colleretto Giacosa. L’indagine è stata avviata nel 2014 ed è stata coordinata dalla procura di Torino, in seguito ad una segnalazione pervenuta al comando provinciale dei vigili del fuoco e ha fatto venire alla luce una serie di episodi corruttivi che avrebbero coinvolto imprenditori, professionisti e pubblici ufficiali dei vigili del fuoco: in sostanza si pagavano “mazzette” per ottenere il rilascio delle autorizzazioni e le certificazioni (previsti dalla vigente legislazione) relative alla prevenzione degli incendi.

In sintesi: i funzionari del corpo dei pompieri o i professionisti incaricati della redazione del certificato prevenzione incendi, facevano in modo che i costi legati a opere di adeguamento dell’impianto antincendio risultassero decisamente alti, facendo in modo che gl’imprenditori maturassero la decisione di effettuare la dazione di denaro o regalie varie per ottenere versioni, come sono state definite dagli inquirenti, più addomesticate e, soprattutto più economiche. L’imprenditore canavesano avrebbe versato una mazzetta di 3.500 euro per ricavare un sensibile risparmio sui lavori da eseguire nel capannone di Leinì del quale è proprietaria la società cooperativa che dirige insieme ad un socio. I soldi sarebbero stati versati ad un funzionario dei Vigili del fuoco.

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy