Canavese, un sito per recuperare i preziosi rubati dai ladri

Canavese

/

08/06/2015

CONDIVIDI

Sulla rete i Carabinieri hanno creato una bacheca virtuale sulla quale è possibile ritrovare oggetti trafugati dalle case

L’utilità della tecnologia è innegabile. E lo è anche nel caso in cui, attraverso un sito creato dalle forze dell’ordine, è possibile riconoscere gli oggetti rubati dai ladri. Grazie alle immagini diffuse su internet, da oggi i derubati potranno visionare gli ogetti che sono stati loro sottratti. I derubati potranno rivolgersi all’Arma dei carabinieri e alle forze di polizia per cercare do tornare in possesso del maltolto. Sul sito dei carabinieri si trova di tutto: pellicce, orologi, collane, stereo, orologi e smartphone, macchine fotografiche, impianti stereo e collezioni complete di cristalli.

Basta cliccare sul link www.armadeicarabinieri.it per visionare migliaia di articoli suddivisi in 36 categorie. Le immagini mostrano anche le dimensioni reali degli oggetti per agevolare il riconoscimento della refurtiva sequestrata di recente nel corso dei controlli eseguiti nei campi nomadi di Torino, Leinì e San Giusto Canavese. oggetti sono suddivisi in trentasei categorie:  gioielli, abbigliamento, hi-fi, opere d’arte, utensili, orologi, mobili, cristallerie e persino mobili.

Leggi anche

26/02/2020

Chivasso, misteriosa morìa di carpe nella roggia che scorre vicino alla discarica. Indagini in corso

Sono decine le carpe morte rinvenute oggi, mercoledì 26 febbraio, nella roggia Campagna di Chivasso, nei […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di Coronavirus a Ciriè, il tampone sul paziente di 63 anni è negativo

Ultim’ora: il tampone effettuato sul paziente di 63 anni che nella serata di ieri si era […]

leggi tutto...

26/02/2020

Caso “sospetto” di coronavirus a Ciriè. Chiuso il pronto soccorso dell’ospedale cittadino

Caso sospetto di coronavirus all’ospedale di Ciriè dove è stato chiuso il pronto soccorso: un uomo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy