Canavese: stordivano e rapinavano le prostitute. Caccia alla “banda dello spray al peperoncino”

San Benigno Canavese

/

14/09/2018

CONDIVIDI

Vittime due "lucciole" nigeriane. I banditi le hanno fatte salire sull'auto e le hanno aggredite per impadronirsi del denaro

Prima le abbordavano per strada, contrattavano il prezzo per la prestazione sessuale, facevano salire a bordo dell’auto le donne, spruzzavano sul loro viso uno spray urticante al peperoncino e le rapinavano. Vittime dei membri della “banda del peperoncino” sono state due prostitute nigeriane, rapinate a distanza di un’ora l’una dall’altra. E’ accaduto a San Benigno Canavese e a Castagneto Po, nei pressi di Chivasso, nella giornata di mercoledì 12 settembre.

La “lucciola” abbordata a San Benigno Canavese nella borsetta non aveva nulla di “appetitoso” e i malviventi l’hanno letteralmente spinta al di fuori dell’auto facendola ruzzolare a terra. La ragazza è stata soccorsa da altre connazionali che hanno chiamato il 118. Diverse le cose per la giovane prostituta rapinata a Castagneto Po: i rapinatori le hanno sottratto la borsetta contenente denaro contante e il telefono cellulare e sono fuggiti senza lasciare tracce.

Stando a quanto avrebbero testimoniato le due giovani aggredite e rapinate ad agire sarebbero state due persone. Su entrambi gli episodi stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Chivasso.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

17/11/2018

Valperga: il campanile si illuminerà di blu per Cities for life, l’evento che condanna la pena di morte

Nella serata del prossimo venerdì 30 novembre la torre campanaria del duomo di Valperga si colorerà […]

leggi tutto...

Rivara

/

17/11/2018

Oltre 120mila euro del Viminale per le telecamere a Burolo, Strambinello, Locana e Rivara

Poco più di 125 mila euro da destinare alla sicurezza dei centri abitati: la cifra fa […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/11/2018

Omicidio Pomatto a Rivarolo: la Corte d’Appello cancella l’ergastolo a Mario Perri

Era stato condannato all’ergastolo con l’accusa di aver ucciso a sangue freddo l’ex panettiere di Feletto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy