Canavese sferzato dal maltempo: domani, 1° maggio, festa all’insegna della neve in montagna

Ceresole Reale

/

30/04/2016

CONDIVIDI

Salva la stagione turistica per gli operatori. L'Arpa sottolinea il rischio di valanghe in quota. Il sole tornerà a splendere lunedì

Canavese sferzato dal maltempo: acquazzoni, pioggia mista a grandine e neve al di sopra dei mille metri. Sono la diretta conseguenza dell’arrivo del fronte, già preannunciato di aria fredda, proveniente dal Nord-Atlantico che ha anche provocato un brusco calo delle temperature e il ritorno della neve in montagna. Il bollettino dell’Arpa regionale annuncia un fine settimana all’insegna del maltempo e raccomanda di usare la massima prudenza in montagna, dove si sta facendo decisamente più elevato il rischio valanghe.

Ecco l’ultimo bollettino emesso da Arpa Piemonte: “Una vasta area di bassa pressione di origine polare marittima convoglia correnti umide occidentali sulla nostra regione, i cui effetti nel pomeriggio odierno si tradurranno in nubi irregolari e qualche rovescio limitato alle vallate alpine. Nel corso della giornata di domani dalla depressione principale si isolerà, in prossimità della Francia meridionale, un minimo chiuso in quota, che convoglierà sulla nostra regione masse d’aria instabili, soprattutto dal pomeriggio, con rovesci e temporali sparsi. Domenica il fronte occluso associato alla goccia fredda transiterà sul Tirreno, determinando sulla nostra regione tempo diffusamente perturbato, con precipitazioni che da metà pomeriggio andranno gradualmente attenuandosi per poi esaurirsi a partire dall’Alto Piemonte”.

In compenso stagione decisamente positiva, anche se giunta in ritardo, per operatori turistici e per gli appassionati dello sci e della montagna in generale. Il sole tornerà a splendere lunedì.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy