Canavese: aveva sette dipendenti in nero nel suo ristorante. Noto ristoratore finisce nei guai

Canavese

/

09/10/2017

CONDIVIDI

L'imprenditore rischia sanzioni per 20mila euro e possibile sospensione dell'attività

I dipendenti di un noto ristorante-pizzeria dell’Alto Canavese risultavano ufficialmente senza occupazione perchè prestavano la loro opera totalmente in nero: abusivo era il pizzaiolo, come abusivo era anche il personale di sala e il cuoco.

Le irregolarità sono state scoperte dagli agenti della Guardia di Finanza del Gruppo di Ivrea nel corso di un approfondito controllo eseguito nei giorni scorsi e nel corso del quale sono anche emerse anomalie contabili e amministrative.

Il titolare del ristorante-pizzeria rischia sanzioni per 20mila euro e la sospensione dell’attività imprenditoriale. Le indagini sono coperte da uno stretto riserbo: di certo è che i giovanissimi dipendenti lavoravano senza alcuna copertura previdenziale e contributiva e a loro rischio e pericolo.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/06/2020

Ceresole: il paese accoglie gratuitamente 150 infermieri e medici che hanno combattuto il Covid

Ceresole Reale è un piccolo comune. Un centro abitato in Valle Orco di 167 abitanti che […]

leggi tutto...

05/06/2020

Piemonte: scattano le denunce per la “bufala” sulle mascherine tossiche distribuite dalla Regione

“La Regione Piemonte sta procedendo a denunciare per procurato allarme quanti hanno dato visibilità all’ignobile accusa […]

leggi tutto...

05/06/2020

Coronavirus in Piemonte: negli ospedali si svuotano e chiudono i reparti Covid. Ma risalgono i contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, venerdì 5 giugno, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy