Canavese, sabato 28 al via la colletta alimentare per aiutare chi non ha nulla

Favria

/

24/11/2015

CONDIVIDI

Dodici i comuni, venticinque supermercati e oltre duecento volontari coinvolti nell'iniziativa di solidarietà

Prenderà il via sabato 28 novembre l’odierna edizione della “Colletta Alimentare” che coinvolgerà duecento volontari e 25 supermercati. L’annuale iniziativa sarà attuata in tutto il territorio canavesano e i volontari che hanno riposto all’appello saranno impegnati per tutto il giorno di sabato a raccogliere, inscatolare e trasportare le derrate alimentari donate dei generosi clienti.

In Alto canavese sono dodici i comuni coinvolti per un totale di circa 58 mila abitanti. L’iniziativa è stata presentata ieri sera dalla Protezione civile di Favria. Gli alimenti raccolte saranno destinate alle famiglie che vivono in un forte stato di indigenza. Si consiglia ai clienti dei supermecati di donare derrate non deperibili come legumi in scatola, alimenti per l’infanzia, pesce e carne in scatola, olio, pelati, omogeneizzati e sugli. Gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa sono dislocati nei seguenti comuni: Cuorgnè, Rivarolo Canavese, Castellamonte, Favria, Valperga, Salassa, Oglianico, Agliè, San Giorgio Canavese, Rivara, Feletto e Forno Canavese. L’evento accomuna diverse associazioni di volontariato come l’Associazione Nazionale Alpini, le Conferenze di San Vincenzo, i Paracadutisti di Rivarolo, il Leo Club di Castellamonte, Comunione e Liberazione, il direttivo Coop, le Caritas diocesane, i gruppo scout, gli animatori parrocchiali e i gruppi della Protezione civile di Favria, Agliè e Rivara.

Donare non è solo un gesto di solidarietà: è un esempio di generosità e amore (non carità) nei confronti del prossimo. Valori indissolubili ed estremamente attuali soprattutto in momenti difficili come quello attuale caratterizzato dai problemi causati da una crisi economica che è ben lungi dal terminare.

Dov'è successo?

Leggi anche

Cuorgnè

/

14/11/2018

La disastrosa sconfitta di Caporetto nel primo degli incontri storici promossi da “Cuorgnè Viva”

Nell’ambito delle celebrazioni per la fine della Prima guerra mondiale, il Centro Incontri “Cuorgnè viva”, in […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

14/11/2018

San Giorgio Canavese: scontro tra auto sulla provinciale per Ozegna. Due i feriti in ospedale

Due auto semi distrutte ed entrambi i conducenti che finiscono al pronto soccorso: è il bilancio […]

leggi tutto...

Ivrea

/

14/11/2018

Asl T04: Fabrizio Bogliatto, 44 anni, è il nuovo direttore di Ostetricia e Ginecologia di Ivrea

Fabrizio Bogliatto, 44 anni, è il nuovo Direttore della Struttura Complessa Ostetricia e Ginecologia Ivrea. Dopo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy