Canavese: ritorna la grande fiction Rai e Mediaset con Giancarlo Giannini e Vittoria Puccini

San Giorgio Canavese

/

24/06/2016

CONDIVIDI

Importante boccata d'ossigeno per tutto un indotto che occupava centinaia di persone e che rischiava di scomparire con la cancellazione di "Centovetrine"

La grande fiction targata Rai e Mediaset ritorna in Canavese e con essa ritornano alla ribalta importanti occasioni di lavoro per quell’indotto che, dopo la cancellazione dal palinsesto di Retequattro della soap opera “Centovetrine”, era stato fortemente penalizzato. Saranno due le fiction che avranno come teatro il Canavese: “Sacrificio d’amore”, costituita da 22 puntate che verranno girate non soltanto negli stabilimenti cinematografici di Telecittà a San Giusto Canavese, ma che avranno come location i pittoreschi angoli dei comuni di Mercenasco, Agliè, Candia, Carema e Mazzè, mentre a San Giorgio Canavese si girerà “Romanzo famigliare”, la fiction in sei puntate interpretata da Giancarlo Giannini e Vittoria Puccini. E, se per il grande attore Giancarlo Giannini (un rinomato doppiatore che dà la voce, tra gli altri, ad attori del calibro di Al Pacino) il Canavese è una inaspettata scoperta, Vittoria Puccini ritorna con piacere nei luoghi dove fu girata la famosa fiction “Elisa di Rivombosa” della quale è stata indimenticata interprete femminile.

Il serial sarà ambientato nell’ottocentesca Villa Malfatti, una nobile dimora della quale sono titolare i discenti del nobile trentino Stefano Malfatti di Monte Tretto, circondata da uno splendido parco. Giancarlo Giannini e alcuni attori che fanno parte del cast alloggiano all’hotel Rivarolo. Le due importanti produzioni impegneranno per mesi centinaia di attori, comparse, tecnici, falegnami, elettricisti, addette alla costumistica e al trucco e parrucco, antiquari e negozi di prodotti artigianali. I fasti di Telecittà sono ormai passati, ma per il territorio Canavesano il ritorno della grande produzione televisiva rappresenta un’importante boccata d’ossigeno dal punti di vista economico. E non è detto che, dopo anni di oblio, Telecittà torni ad essere il punto

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy