Canavese, retate dei carabinieri per frenare la prostituzione. Fermate e identificate dieci donne

San Giorgio Canavese

/

16/02/2017

CONDIVIDI

Interessate le strade dei comuni di San Giorgio Canavese, Montalenghe, Cuceglio, San Giusto Canavese e Lusigliè

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno rafforzato i controlli finalizzati al contrasto dell’immigrazione irregolare e della prostituzione su alcune strade provinciali che interessano i comuni di San Giorgio Canavese, Montalenghe, Cuceglio, San Giusto Canavese e Lusigliè. Nel corso dei controlli – gli ultimi svolti lunedì e martedì – sono state fermate per l’identificazione 10 donne nigeriane.

Due di esse, risultate irregolari sul territorio nazionale, sono state accompagnate presso la Questura di Torino per i successivi adempimenti finalizzati all’espulsione dal territorio nazionale. Nei confronti di quattro di esse, tra cui una minorenne, è scattata una denuncia in stato di libertà per false dichiarazioni sull’identità personale: ai militari avevano fornito false generalità.

Soltanto lo scorso mese di dicembre erano state bloccate ed identificate altre 16 donne nigeriane, otto delle quali risultarono irregolari. I controlli proseguiranno nelle prossime settimane.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy