Canavese: all’Asl liste d’attesa troppo lunghe. Per alcune specialità è previsto l’accesso diretto

Cuorgnè

/

27/01/2016

CONDIVIDI

A Cuorgnè, Ciriè e Ivrea sarà possibile usufruire delle prestazioni senza prenotazione e impegnativa medica

Il problema è divenuto ormai cronico: per effettuare una visita specialistica, quando va bene, occorre attendere dei mesi. La direzione generale dell’Asl To4, in questo particolare frangente ha deciso di intervenire drasticamente attuando presso l’ospedale di Cuorgnè per alcune specialità, l’accesso diretto, evitando in questo modo la prenotazione.

L’esperimento è già stato avviato negli ospedali di Ciriè e Ivrea per le visite cardiologiche e per quelle urologiche nel nosocomio ciriacese. Per quanto, invece, concerne, diverse altre prestazioni ambulatoriali il general manager Lorenzo Ardissone sottolinea che l’azienda ha avviato iniziative parallele per recuperare gli utenti in lista d’attesa. Iniziative adottate sulla base delle letture costanti del numero relativo ai fabbisogni dei cittadini.

Ciò che conta è che all’ospedale di Cuorgnè, ad esempio, il prossimo 20 aprile, sarò possibile effettuare le prime visite ortopediche senza prenotazione e impegnativa rilasciata dal medico curante. Sarà possibile usufruire dell’accesso diretto il mercoledì dalle 13,30 alle 15,30. Altri utenti sono stati contattati telefonicamente per anticipare il tempo di attesa.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy