Canavese: in manette quattro persone indagate per truffa ai danni della società assicurativa Allianz

Caluso

/

14/06/2016

CONDIVIDI

L'accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata, Oltre 160 gli episodi contestati in Piemonte e Campania

Oltre 160 truffe messe a segno ai danni della società assicurativa Allianz. I carabinieri della Compagnia di Chivasso, agli ordini del capitano Pierluigi Bogliacino, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale del Riesame di Torino nei confronti di Matteo C., 35 anni, residente a Caluso che si trova agli arresti domiciliari, disoccupato con diversi precedenti di polizia alle spalle, di Marco S., 25 anni, residente a Viù, incensurato e di professione assicuratore e Giovanna S., 51 anni, di Volpiano, sottoposta all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria. L’accusa è quella di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e frode assicurativa.

I nuovi provvedimenti emessi dal Tribunale del Riesame, fanno seguito al ricorso presentato dalla procura di Ivrea dopo la sentenza di custodia cautelare del Gip che non aveva riconosciuto tutti gli episodi di reato contestati. A giudizio dei magistrati furono compiute 161 truffe attuate in Piemonte e Campania per ottenere forti sconti nel pagamento dei premi assicurativi e risarcimenti danni più solleciti in caso di incidenti stradali.

I carabinieri di Chivasso hanno anche eseguito l’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di Antonio M. un cinquantenne residente a Volpiano. Le accuse sono le medesime degli altri indagati. A giudizio degli investigatori il gruppo di indagati gl’indagati avevano messo in piedi un sofisticato sistema di falsificazioni della documentazione allegata all’atto della stipula delle polizze assicurative. Ecco come riuscivano ad applicare forti sconti sui premi.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/08/2019

Lavoro: 6 milioni di euro stanziati dalla Regione per consentire ai comuni di assumere gli over 58

Ammonta a più di 6 milioni di euro l’erogazione, da parte della Regione, dei fondi messi […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: trovato cadavere il pastore disperso in Val d’Ala. E’ forse precipitato da un versante impervio

E’ stato ritrovato cadavere nel tardo pomeriggio di oggi. domenica 25 agosto, il pastore 45enne di […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: si reca al pascolo e non ritorna a valle. Ricerche in corso per ritrovare pastore 45enne

Il mattino era partito, come di consueto, per raggiungere il Pian della Mussa per far pascolare […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy