Canavese, Gran Paradiso in festa: il Corpo dei guardaparco compie settant’anni di vita

Ceresole Reale

/

08/08/2017

CONDIVIDI

L'organico è parecchio al di sotto dei parametri previsti dal Ministero dell’Ambiente dovrebbero essere 70 guardaparco, uno per ogni mille ettari di territorio. Attualmente sono 51

Settant’anni di vita: tanti ne festeggia il Corpo di Sorveglianza del Parco Nazionale Gran Paradiso (creato nel 1922, primo in Italia), che fu istituito con il decreto legislativo del 5 agosto 1947 e al quale è affidata la protezione e la salvaguardia dell’area protetta come prosecuzione delle Guardie Reali, figure istituite con la nascita della Riserva Reale di caccia del 1856. Oggi i guardaparco, prosecuzione ideale della figura della Guardie Reali, sono 51 fra uomini e donne: un organico che è parecchio al di sotto dei parametri previsti dal Ministero dell’Ambiente dovrebbero essere 70, uno per ogni mille ettari di territorio protetto e il loro servizio si svolge dall’alba al tramonto, secondo il ritmo della natura che preservano.

I guardaparco sono anche ambasciatori del Parco: svolgono infatti attività di educazione ambientale, spesso rivolta alle scuole, utili a sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto e all’educazione nei confronti della natura.

Oltre a queste attività, nel corso degli anni si sono anche specializzati nelle rilevazioni in quota: i rilievi nivo-metereologici, i controlli delle fronti glaciali e le verifiche delle attività relative delle valanghe richiedono, oltre a specifiche conoscenze tecniche, capacità di spostamento anche in condizioni meteo proibitive. Una sezione dedicata sul sito del Parco Nazionale del Gran Paradiso racconta tramite immagini e i racconti degli ex guardaparco e di quelli attuali la vita e la storia del Corpo di Sorveglianza. Qui sono raccolti immagini e momenti suggestivi ed emozionanti che danno la dimensione di una professione che richiede sacrificio passione, professionalità e amore incondizionato per gli animali e la flora.

E’ grazie al proficuo lavoro dei guardaparco che lo stambecco si è salvato da una sicura estinzione.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/05/2018

Caselle: auto divorata dalle fiamme nella notte in pieno centro storico. Si tratta di dolo o corto circuito?

Completamente distrutta dalle fiamme. Si tratta di un corto circuito o di un atto doloso? Ad […]

leggi tutto...

22/05/2018

Lombardore: auto esce di strada sulla provinciale 267. Illeso il conducente, ma il traffico va in tilt

Ha forse cercato di evitare di scontrarsi con un’altra autovettura, l’automobilista che è finito fuori strada […]

leggi tutto...

22/05/2018

Chivasso: pirata della strada provoca incidente e fugge. Dopo un’ora si costituisce ai vigili

E’ stato denunciato per omissione di soccorso un 28enne residente a Livorno Ferraris che dopo aver […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy