Canavese, è ufficiale: da settembre chiudono gli uffici postali in frazioni e piccoli comuni

Canavese

/

04/08/2015

CONDIVIDI

Non sono servite a nulle le petizioni firmate da migliaia di cittadini e la mobilitazione dei sindaci. In 13 centri abitati apertura ridotta a tre gioni la settimana

Era una fine preannunciata anche se la mobilitazione di sindaci e numerose petizioni firmate dai cittadini, avevano fatto sperare che Poste Italiane rivedesse il piano di ristrutturazione. Ormai è ufficiale: dal 7 settembre gli uffici postali presenti nei piccoli centri abitati e nelle frazioni, chiuderanno definitivamente i battenti.

L’azienda deve necessariamente ridurre i costi e poco importa se la decisione assunta penalizzerà migliaia di utenti, in gran parte anziani, molti dei quali impossibilitati a percorrere lunghe distanze. E ancora una volta il Canavese deve passivamente subire l’ennesima penalizzazione.

Questi gli uffici postali per i quali è stata decisa la chiusura: Borgofranco d’Ivrea, Baio Dora, Villate di Mercenasco, Muriaglio di Castellamonte.

Orario ridimensionato in altri 13 comuni del Canavese e dell’Eporediese: a Mercenasco, Valprato Sona, Scarmagno, Torre Canavese, Pratiglione, Ronco Canavese, Tavagnasco, Ciconio, Cintano, Prascorsano, Pecco, Bairo, Cuceglio e Pecco, gli sportelli rimarranno aperti tre giorni su sette.

In origine la direzione delle Poste Italiane aveva stabilito che l’apertura dovesse avere luogo due volte la settimana. Un piccolo passo indietro che complica un po’ meno la vita alla popolazione residente nei comuni e nelle frazioni sopracitate ma che non risolve il problema del disagio.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy