Canavese: due giovani in manette per avere spacciato banconote false alla festa dei coscritti

Bairo

/

11/05/2016

CONDIVIDI

La coppia di amici si è recata a Cigliano, località in provincia di Vercelli e ha pagato con soldi fasulli intascando il resto in denaro legale. I giovani erano incensurati e di buona famiglia

Ci hanno provato. Hanno cercato di spacciare banconote false, ma sono finiti in manette. Protagonisti due ragazzi di Castellamonte e Bairo. Due giovani di buona famiglia e, soprattutto, incensurati. Eppure, nella serata di venerdì scorso si sono recati alla festa dei coscritti di Cigliano, una località in provincia di Vercelli a 15 chilometri da Chivasso e hanno pagato le consumazioni con banconote false da venti euro. Tanto va la gatta al lardo che ci rimette lo zampino, recita un vecchio e celeberrimo adagio. E così è andata. Il cassiere in servizio presso lo stand dove si svolgeva la festa si è insospettito e ha chiamato i carabinieri quando all’ennesima consumazione la coppia ha pagato con tagli da venti euro falsi e intascando il resto in denaro sonante e, soprattutto, vero.

I due giovani spacciatori si ricorderanno di quella festa dei coscritti di Cigliano. Dapprima i ragazzi sono stati avvicinati da un vigile urbano in borghese che vigilava per contro del Comune per assicurare il regolare svolgimento della serata di festa e li ha fermati in attesa dell’arrivo dei carabinieri che li hanno tratti in arresto. Nella mattinata di lunedì il Gip ha convalidato l’arresto. I due ragazzi sono scarcerati e inviati al domicilio senza nessun obbligo perché incensurati. Ma intanto sono iniziate le indagini: gli uomini dell’Arma di Cigliano, di Agliè e di Castellamonte stanno cercando di trovare il bandolo della matassa.

I due ragazzi come sono venuti in possesso del denaro falso? Si sospetta che il Canavese possa essere il punto di raccordo di una fiorente attività di spaccio di banconote false di diverso taglio. Nei prossimi giorni potrebbero emergere novità di un certo rilievo.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Coronavirus, l’ora donata dai dipendenti Nova Coop va a sostegno della Croce Rossa piemontese

Nel mese di aprile i dipendenti di Nova Coop, la cooperativa di consumatori con 64 punti […]

leggi tutto...

28/05/2020

Coronavirus in Piemonte: anche oggi numeri incoraggianti. Un solo decesso e contagi in calo

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che giovedì 28 maggio, i pazienti virologicamente guariti, cioè […]

leggi tutto...

28/05/2020

E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy