Canavese: donna di 42 anni arrestata per aver fatto sesso e consumato droga con un ragazzino 14enne

Canavese

/

17/03/2019

CONDIVIDI

Il minorenne era un amico della figlia. La conferma dopo le intercettazioni telefoniche effettuate dai carabinieri

Arrestata perchè accusata di aver intrattenuto atti sessuali con un minore e per cessione di sostanze stupefacente: a finire nei guai è stata una donna residente in un comune che si trova tra il Canavese e le Valli di Lanzo alla quale i carabinieri della stazione di Leinì, guidata dal maresciallo maggiore Ivan Pira hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare.

I fatti contestati risalirebbero nell’arco di tempo tra il dicembre del 2017 a gennaio 2019: la donna avrebbe avuto una relazione intima tra un ragazzino di 14 anni amico della figlia con il quale avrebbe fatto uso di droga.

E’ una squallida vicenda sulla quale inquirenti e investigatori stanno facendo piena luce. I carabinieri, coordinati dalla procura di Ivrea stanno continuando a indagare. I primi sospetti sono venuti a un parente del minorenne il quale si era accorto di quella strana relazione che legava il nipote a quella donna ultra-quarantenne della quale era succube.

Sospetti che lo hanno indotto ad in formare gli uomini dell’Arma. Le indagini compiute sul contenuto di alcune conversazioni telefoniche intercettate dagli investigatori e dall’esame del telefono cellulare dell’adolescente.

Leggi anche

04/07/2020

Coronavirus: solo 9 pazienti in terapia intensiva e oltre 25mila guariti. Il bollettino di oggi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, sabato 4 giugno, i […]

leggi tutto...

04/07/2020

Caselle: Volotea inaugura le nuove rotte da Torino per Catania, Alghero, Alghero e Lamezia Terme

Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e […]

leggi tutto...

04/07/2020

Castelnuovo Nigra: a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”

Castelnuovo Nigra, curiosi a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy