CANAVESE: buco di oltre 3 milioni di euro nel bilancio della Valle Montana

Alice Superiore

/

15/10/2015

CONDIVIDI

Il commissario ripartisce il debito tra i 25 comuni. I sindaci temono il default e chiedono la Regione la proroga della chiusura

E’ un’eredità pesante quella che l’ex comunità montana Valle Sacra, Valchiusella e Dora Baltea, lascia ai venticinque comuni che ne facevano parte. Tre milioni e 400 mila euro che il commissario incaricato di procedere alla chiusura del bilancio dell’ente entro il 31 dicembre, dovrà ripartire fra tutti i comuni. Una bella tegola che cade sulla testa dei sindaci che hanno chiesto alla regione Piemonte di prorogare la chiusura della Comunità Montana.

In caso contrario per i risicati bilanci degli enti locali sarebbe una vera jattura che potrebbe ricadere sulla testa dei contribuenti perché da qualche parte i soldi dovranno essere tirati fuori. Ma come si è potuto creare un buco finanziario di tre milioni e mezzo di euro che rischia di causare il default dei comuni? Una cosa sembra certa: la Comunità (che aveva sede ad Alice Superiore in Val Chiusella) non avrebbe mai richiesto il corrispettivo dei servizi scuola e mensa e non avrebbe impiegato una consistente parte di fondi pubblici che la Comunità ha incassato dall’Ato per i lavori di manutenzione nei territori alpini. In sintesi: con il denaro destinato alla realizzazione delle infrastrutture, l’ente avrebbe pagato stipendi e servizi. Una gestione che non solo lascia perplessi, ma crea costernazione in chi non pensava minimamente di dover affrontare anche questo problema.

Non bastava l’ex Asa di Castellamonte che probabilmente creerà altri buchi finanziari da coprire. I sindaci, come si suol dire, non sanno che parte girarsi e che temono un possibile default dei comuni che amministrano. Questa mattina è in corso un incontro urgente con l’assessore regionale alla Montagna Alberto Valmaggia. Gli amministratori locali chiedono chiarezza sulla gestione finanziaria della Comunità Montana (commissariata da due anni), la sospensione della ripartizione delle spese addebitate ai singoli comuni e la posticipazione della messa in liquidazione dell’ente.

Dov'è successo?

Leggi anche

04/06/2020

Caselle: l’aeroporto torinese ha ottenuto la certificazione Airport Customer Experience Accreditation

L’Aeroporto di Torino ottiene la certificazione Airport Customer Experience Accreditation di ACI-Airport Council International, l’associazione di […]

leggi tutto...

04/06/2020

Canavese: on line o sul campo tutti al lavoro i 51 volontari del Servizio civile della Città Metropolitana

I volontari che hanno vinto il bando per il Servizio civile universale sul territorio della Città […]

leggi tutto...

04/06/2020

Droga al “volo”. Arrestato pusher che lanciava le dosi ai clienti che passavano in bicicletta

È arrivato con la “metro” in piazza Nizza, poi ha proseguito a piedi verso via Belfiore […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy