Camminare aiuta la salute. Il direttore generale dell’Asl T04 premia 32 Walking Leader canavesani

Chivasso

/

21/03/2019

CONDIVIDI

L’inattività fisica e la sedentarietà sono da considerarsi tra i fattori di rischio principali delle malattie croniche e degenerative nei Paesi industrializzati e il territorio dell'azienda sanitaria canavesana non fa eccezione rispetto a questa tendenza, come confermano i dati dell’indagine "Passi", lindagine sugli stili di vita dei cittadini residenti sul territorio dell'Asl T04

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 20 marzo, presso la sede legale dell’Asl T04 in via Po 11 a Chivasso, si è svolto l’incontro di consegna degli attestati di Walking Leader, rilasciati ai cittadini volontari che hanno terminato il quarto corso per la formazione di accompagnatori di gruppi di cammino. I presupposti alla base di questo progetto – elaborato nell’ambito del Dipartimento di Prevenzione, diretto dal dottor Giovanni Mezzano, dalla struttura Promozione della Salute, diretta dal dottor Giorgio Bellan, e dalla Medicina dello Sport, diretta dal dottor Maurizio Gottin – sono contenuti nella letteratura scientifica, come ha ricordato il Direttore Sanitario dell’Asl T04, dottoressa Sara Marchisio: “L’inattività fisica e la sedentarietà sono da considerarsi tra i fattori di rischio principali delle malattie croniche e degenerative nei Paesi industrializzati e il territorio della nostra Azienda non fa eccezione rispetto a questa tendenza, come ci confermano i dati dell’indagine “Passi” (indagine sugli stili di vita dei cittadini residenti sul territorio dell’Asl T04). Risulta quindi importante, per promuovere la salute della nostra comunità, sperimentare e sviluppare programmi che consentano ad ampie fasce della popolazione di migliorare il proprio stile di vita, così come previsto dal Piano Nazionale della Prevenzione e dal Piano Regionale della Prevenzione della Regione Piemonte”.

E l’esercizio fisico, praticato regolarmente, insieme a una sana alimentazione rappresenta uno dei maggiori fattori protettivi della salute. “Allo scopo di diffondere la pratica della camminata, in una modalità legata alla valorizzazione delle relazioni interpersonali e dell’ambiente, – ha commentato il Direttore Generale dell’Asl T04, Lorenzo Ardissone – abbiamo voluto costruire una rete di volontari formati a svolgere il ruolo di walking leader e disponibili a organizzare gruppi di cammino in collaborazione con la nostra stessa Azienda, con le Amministrazioni comunali e con l’Associazionismo locale. Ancora una volta la sinergia con il territorio dimostra di avere un ruolo strategico per la promozione della salute della comunità”.

I destinatari finali del programma sono gli adulti over 64 anni, come previsto dal Piano Regionale della Prevenzione, ma anche genitori e famiglie già coinvolti in progetti che prevedono attività di movimento con i bambini (attività di sostegno alla genitorialità), allo scopo di dare a queste iniziative progettuali elementi di continuità e di fornire un solido esempio di vita attiva anche ai più piccoli; soggetti adulti che, a vario titolo, vogliano sperimentare un uso attivo del proprio tempo libero godendo delle risorse locali, ambientali e culturali per mezzo della camminata con la consapevolezza di curare così anche la propria salute e adulti che, a causa del proprio stile di vita o della propria patologia, siano invitati a praticare la camminata dal proprio medico curante o per scelta personale.

“Al corso sono stati invitati a partecipare, e ammessi in modo preferenziale, cittadini amanti della vita all’aria aperta e dell’attività motoria, con predisposizione per le relazioni interpersonali e attitudine per il coordinamento e il lavoro di squadra e disponibili a dedicare qualche ora a settimana al servizio di un gruppo che voglia fare questa nuova esperienza – ha spiegato il dottor Giorgio Bellan -. Gli aspiranti walking leader hanno presentato un curriculum vitae e sono stati selezionati con la collaborazione di Amministrazioni comunali e di altre realtà locali. Sono poi stati formati in modo specifico nell’ambito del corso organizzato dalla nostra Azienda, ma continueranno a essere affiancati e sostenuti in questa attività da parte della struttura Promozione della Salute dell’Asl T04 e da parte delle loro Amministrazioni comunali e Associazioni di riferimento”.

Alla quinta edizione del corso hanno partecipato 32 cittadini dotati dei requisiti richiesti. Per la loro individuazione hanno collaborato i Comuni di Agliè, Casalborgone, Castellamonte, Cuorgnè, Ivrea, Mathi, Nole, Rivarolo Canavese, Rueglio, Salassa, Samone, San Giorgio Canavese, San Maurizio Canavese e Vistrorio.

Leggi anche

13/10/2019

Previsioni meteo: il tempo peggiora tra lunedì e martedì. Da mercoledì il ritorno alle belle giornate

Le previsioni meteoreologiche non hanno dubbi: allo stato attuale delle cose su Canavese, in Piemonte e […]

leggi tutto...

13/10/2019

Busano-Favria: incidente nella notte. Sbanda con l’auto e si ribalta fuori strada. 30enne in ospedale

Ha sbandato con l’auto ed è finito con l’auto nei prati che costeggiano la carreggiata: protagonista […]

leggi tutto...

13/10/2019

Cuorgnè: Carla Boggio riconfermata dai sindaci presidente del Consorzio Intercomunale Servizi

E’ Carla Boggio la presidente del Ciss 38 (il Centro Intercomunale Servizi) che ha sede nella […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy