Rotary Cuorgnè e Canavese: Alberto Prono subentra nella presidenza a Roberto Romagnoli

Cuorgnè

/

24/06/2019

CONDIVIDI

La cerimonia ha avuto luogo nella suggestiva cornice del castello di Parella. Consegnata l'onorificenza "Paul Harris Fellow" al socio Gianni Sella. Alla serata, allietata dall'esibizione al pianoforte di Patrizia Fossat ha preso parte il Governatore del Distretto 2031 Antonietta Fenoglio

Avvicendamento al vertice del Rotary Club Cuorgnè e Canavese: nenerdì 21 giugno nella splendida location del Castello di Parella, si è svolta la cerimonia del passaggio delle consegne dall’attuale presidente Roberto Romagnoli ad Alberto Prono nuovo presidente per l’anno rotariano 2019-20. La serata, alla quale ha anche preso parte il Governatore del Distretto 2031 Antonietta Fenoglio, ha avuto inizio con una magistrale interpretazione della professoressa Patrizia Fossat che al pianoforte ha eseguito 5 brani di Frederic Francois Chopin tratti dalle opere numero 10, 25, 26, 31.

Dopo l’aperitivo e l’onore alle bandiere è iniziata la cena, al termine della quale il presidente Roberto Romagnoli ha preso la parola per riassumere le attività svolte nell’anno e dei services realizzati. Il neo presidente ha ringraziato tutto il consiglio direttivo, i presidenti di Commissione e tutti i soci. A Gianni Sella è stata attribuita una speciale onorificenza la “Paul Harris Fellow” in segno di apprezzamento e riconoscenza per il lavoro svolto.

Fra i principali “services” realizzati figurano la tappa degli “Special Olimpics” di canottaggio del 23-24 marzo 2019 svoltasi presso il lago di Candia alla presenza di 130 atleti disabili provenienti da tutta Italia, la realizzazione di un’aula informatica in una scuola del Congo (Karibu) seguita dalle Missioni San Giuseppe, la cui Madre Generale è Suor Petra, socia onoraria del Club,  il completamento del progetto denominato “Rompere la solitudine” presso le case di Riposo del Canavese e la distribuzione di 450 pacchi di Natale.

E ancora: il sostegno alle famiglie fragili con malati oncologici; la partecipazione al Campus di Noli; la partecipazione al progetto osteoporosi e anoressia, il contributo per acquisto attrezzature all’Associazione Radioamatori di Cuorgnè.

Non bisogna tra l’altro dimenticare il contributo fornito alla Casa per gli Amici di Francesco di Cuorgnè, il contributo al Centro per la vita di Cuorgnè, il contributo all’Associazione Parkinsoniani del Canavese, il premio concorso Liceo “Felice Faccio” di Castellamonte, la campagna contro lo spreco alimentare in collaborazione con il Rotaract e, infine, il premio giovani talenti canavesani che ha visto premiati Francesco Scarrone e Stefano Zordan.

Dopo il passaggio del collare, il nuovo presidente Alberto Prono ha preso la parola indicando per il suo anno continuità con il precedente. Il tocco della campana ha chiuso la serata.

Leggi anche

26/01/2020

Ivrea, esclusi dallo Stato Maggiore del Carnevale. Undici aspiranti ufficiali si rivolgono al Tar

L’odierna edizione dello Storico Carnevale di Ivrea approda al Tribunale Amministrativo Regionale che dovrà esprimersi sulla […]

leggi tutto...

26/01/2020

Settimo Torinese: siglato l’accordo sindacale alla Olisistem Start. Salvi i 300 lavoratori

Rilancio sul mercato, con il mantenimento dei livelli occupazionali e l’allineamento alla contrattazione nazionale. Sono questi […]

leggi tutto...

26/01/2020

Caselle: l’aeroporto arretra di 4 anni e torna sotto la soglia dei 4 milioni di passeggeri annui

Il trasporto aereo in Italia e nel mondo continua a crescere, mentre l’aeroporto di Torino viaggia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy