Caluso: quindicenne costretto a pagare due coetanei per evitare di essere picchiato

Caluso

/

05/03/2016

CONDIVIDI

I due estorsori si trovano agli arresti domiciliari dopo essere statii sorpresi in flagrante. La vittima abita a Rivara Canavese

Estorcevano alla loro vittima una somma settimanale per non essere picchiato. Una sorta di “pizzo” per evitare violenze fisiche. Non si tratta di criminali di professione. Gli estorsori sono due ragazzi di 15 anni che sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Rivara in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Chivasso. I due minorenni sono residenti in Canavese. Vittima un coetaneo residente a Rivara che, per tre mesi, ha dovuto sottostare all’odiosa scelta: pagare o essere picchiato. Lo studente avrebbe consegnato ai suoi persecutori la somma complessiva di duemilacinquecento euro.

Ma non è tutto: quando il ragazzo non è più stato in grado di pagare è stata minacciata e invitata a spacciare hashish in modo da poter continuare a pagare la quota mensile per essere protetto. Secondo quanto hanno stabilito i carabinieri la consegna del denaro è sempre avvenuta a Caluso, nelle vicinanze della scuola frequentata dai tre minorenni. E’ stato il ragazzo “vessato” a presentare denuncia ai carabinieri che hanno fatto scattare le manette ai polsi degli esori colti in flagranza di reato mentre ricevevano il denaro. Adesso si trovano agli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy