Caluso: quindicenne costretto a pagare due coetanei per evitare di essere picchiato

Caluso

/

05/03/2016

CONDIVIDI

I due estorsori si trovano agli arresti domiciliari dopo essere statii sorpresi in flagrante. La vittima abita a Rivara Canavese

Estorcevano alla loro vittima una somma settimanale per non essere picchiato. Una sorta di “pizzo” per evitare violenze fisiche. Non si tratta di criminali di professione. Gli estorsori sono due ragazzi di 15 anni che sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Rivara in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Chivasso. I due minorenni sono residenti in Canavese. Vittima un coetaneo residente a Rivara che, per tre mesi, ha dovuto sottostare all’odiosa scelta: pagare o essere picchiato. Lo studente avrebbe consegnato ai suoi persecutori la somma complessiva di duemilacinquecento euro.

Ma non è tutto: quando il ragazzo non è più stato in grado di pagare è stata minacciata e invitata a spacciare hashish in modo da poter continuare a pagare la quota mensile per essere protetto. Secondo quanto hanno stabilito i carabinieri la consegna del denaro è sempre avvenuta a Caluso, nelle vicinanze della scuola frequentata dai tre minorenni. E’ stato il ragazzo “vessato” a presentare denuncia ai carabinieri che hanno fatto scattare le manette ai polsi degli esori colti in flagranza di reato mentre ricevevano il denaro. Adesso si trovano agli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/05/2020

Ivrea: per poter rientrare in Italia finge di essere greco. In carcere un 27enne albanese già espulso

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha arrestato un uomo per i reati di reingresso […]

leggi tutto...

25/05/2020

Borgofranco d’Ivrea: sbanda con l’auto e si ribalta in mezzo alla strada. Grave 20enne

Un giovane di 20 anni residente a Montalto Dora è rimasto gravemente ferito in un incidente […]

leggi tutto...

25/05/2020

Tragedia ad Azeglio: ragazzina di 16 anni si toglie la vita impiccandosi ad un albero nel bosco

Tragedia ad Azeglio: ragazzina di 16 anni si toglie la vita impiccandosi ad un albero nel […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy