Caluso: incassano i soldi dei clienti senza versarli al fisco. Indagati tre tributaristi

Caluso

/

18/01/2016

CONDIVIDI

I professionisgti sono accusati di truffa e appropriazione indebita per mezzo milione di euro

Avrebbero incassato i soldi dei clienti senza però versarli all’Agenzia delle Entrate. Per questa ragione la procura di Ivrea ha indagato tre tributaristi di Caluso. Il caso è emerso quando i clienti, commercianti e privati, hanno ricevuto le cartelle esattoriali con tanto di interessi e mora. Le denunce finora presentate sarebbero una decina. Gli inquirenti che avrebbero eseguito gli accertamenti del caso hanno quantificato in circa mezzo milione di euro le imposte non versate per Iva, Irpef, contributi Inps e altri tributi.

Gli investigatori stanno anche indagando su alcuni collaboratori dei professionisti indagati. I reati ipotizzati dai magistrati sono quelli di truffa e appropriazione indebita. L’inchiesta è partita l’estate scorsa quando ai clienti inconsapevolmente morosi è giunta la notifica di Equitalia anche se i tributaristi avevano rassicurato i clienti dichiarando che i versamenti erano stati effettuati.

E’ stato il titolare di ristorante di Rivarolo Canavese a effettuare la prima segnalazione quando si è visto arrivare una cartella esattoriale di 200 mila euro per il mancato versamento dei contributi dei dipendenti dovuti all’Inps. La procura continua a indagare e non è escluso che possano emergere ancora novità.

Dov'è successo?

Leggi anche

Borgofranco d'Ivrea

/

22/10/2017

Borgofranco d’Ivrea: a 83 anni precipita da un muro. Salvato dal Soccorso Alpino

E’ precipitato da un muro, per cause ancora in via di accertamento, procurandosi diversi politraumi: protagonista […]

leggi tutto...

Torino

/

21/10/2017

Basket-Serie A: Continua l’inarrestabile marcia della Fiat Torino che incontra al PalaRuffini la Vuelle Pesaro

Ritmo incessante per la Fiat Torino, divisa tra gli impegni di 7Days EuroCup e Campionato di serie A. Domani per […]

leggi tutto...

Canavese

/

21/10/2017

La Regione Piemonte dichiara guerra ai “furbetti” del bollo auto. In arrivo oltre 450 mila avvisi e ingiunzioni

Sono già partite anche alla volta del Canavese parte dei 450 mila avvisi di mancato pagamento […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy