Caluso, i sindaci polemizzano e scrivono a Chiamparino: “La statale 26 è una strada pericolosa”

Caluso

/

17/11/2015

CONDIVIDI

La strada è inadeguata rispetto all'elevato numero di traffico ed è teatro di gravi incidenti

Slitta ancora il preventivato ampliamento della statale 26 nel tratto compreso tra Chivasso e Caluso e monta la protesta dei sindaci dei 18 comuni che fanno parte dell’area geografica del Basso Canavese. Carta e penna alla mano, gli amministratori hanno scritto una lunga lettera al presidente della Regione Sergio Chiamparino per sollecitare il suo intervento affinché l’opera di concluda la più presto.

Il problema è dterminato dal fatto che, come rimarcano gli amministratori, l’arteria stradale che collega Chivasso con la Valle d’Aosta, è inadeguata per il volume di traffico che, quotidianamente, percorre la strada che collega l’A4 Torino-Milano con la Francia: le carreggiate sono di dimensioni minime e decisamente pericolose.

Lo dimostra in concreto l’elevato numero di incidenti stradali che ogni hanno provocano numerose vittime. E’ vero, sottolineano  i sindaci del Basso Canavese, che l’Anas ha confermato che il progetto definitivo risulta terminato e l’iter burocratico concluso, Per quale ragione, chiedono gli amministratori, l’opera non è stata ancora cantierata?

Dov'è successo?

Leggi anche

San Maurizio Canavese

/

24/09/2018

Lavoro: McDonald’s apre un ristorante a San Maurizio Canavese e cerca 40 dipendenti

La catena internazionale di fast food McDonald’s apre un nuovo ristorante a San Maurizio Canavese e […]

leggi tutto...

Ivrea

/

24/09/2018

Economia: Patrizia Paglia è il nuovo presidente di Confindustria Canavese. Subentra a Fabrizio Gea

L’alladiese Patrizia Paglia, amministratore delegato della Iltar-Italbox Industrie Riunite di Bairo, è il nuovo presidente di […]

leggi tutto...

24/09/2018

Rivarolo: i misteri del Vaticano nel dibattito tra Fabrizio Bertot e Francesca Immacolata Chaouqui

Sarà una serata destinata ad accendere la curiosità ma che farà anche discutere: nel contesto della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy