Caluso, i sindaci polemizzano e scrivono a Chiamparino: “La statale 26 è una strada pericolosa”

Caluso

/

17/11/2015

CONDIVIDI

La strada è inadeguata rispetto all'elevato numero di traffico ed è teatro di gravi incidenti

Slitta ancora il preventivato ampliamento della statale 26 nel tratto compreso tra Chivasso e Caluso e monta la protesta dei sindaci dei 18 comuni che fanno parte dell’area geografica del Basso Canavese. Carta e penna alla mano, gli amministratori hanno scritto una lunga lettera al presidente della Regione Sergio Chiamparino per sollecitare il suo intervento affinché l’opera di concluda la più presto.

Il problema è dterminato dal fatto che, come rimarcano gli amministratori, l’arteria stradale che collega Chivasso con la Valle d’Aosta, è inadeguata per il volume di traffico che, quotidianamente, percorre la strada che collega l’A4 Torino-Milano con la Francia: le carreggiate sono di dimensioni minime e decisamente pericolose.

Lo dimostra in concreto l’elevato numero di incidenti stradali che ogni hanno provocano numerose vittime. E’ vero, sottolineano  i sindaci del Basso Canavese, che l’Anas ha confermato che il progetto definitivo risulta terminato e l’iter burocratico concluso, Per quale ragione, chiedono gli amministratori, l’opera non è stata ancora cantierata?

Dov'è successo?

Leggi anche

11/12/2018

Economia in Canavese: la “Finanziaria” concede ai comuni una maggiore flessibilità nelle spese

Una buona notizia soprattutto per i Piccoli Comuni, che va a sommarsi allo sblocco degli investimenti […]

leggi tutto...

Volpiano

/

11/12/2018

Sì del Ministero del Lavoro alla cassa integrazione per i 127 ex dipendenti della Comital-Lamalù

Nell’incontro che si è svolto oggi, martedì 11 dicembre a Roma, il ministero dello Sviluppo Economico […]

leggi tutto...

Ivrea

/

11/12/2018

Sanità: l’Asl T04 investe 640mila euro per installare una nuova Tac nel reparto Radiologia di Ivrea

E’ in fase di installazione la nuova Tac della Radiologia dell’Ospedale di Ivrea, diretta dalla dottoressa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy