Caluso, giovane di Mazzè condannato a tre mesi per aver lanciato sassi contro il treno Torino-Aosta

Caluso

/

26/02/2016

CONDIVIDI

Il giovane, sette anni fa, si trovava in compagnia di alcuni amici, ma è stato ritenuto unico responsabile del danneggiamento

E’ stato condannato dal giudice monocratico del tribunale di Ivrea per aver lanciato sassi contro un treno in transito a tre mesi di reclusione con l’accusa di danneggiamento aggravato e attentato alla sicurezza dei trasporti. Protagonista della vicenda giudiziaria un giovane di 26 anni, residente a Mazzè. L’episodio è accaduto nel mese di giugno di sette anni fa nei pressi della stazione ferroviaria di Rodallo di Caluso. M.F. si trovava in compagnia di un gruppo di amici. Secondo quanto è stato ricostruito durante l’inchiesta giudiziaria il giovane sarebbe il responsabile del lancio dei sassi all’indirizzo del convoglio ferroviario partito da Torino Porta Susa e diretto ad Aosta.

La sassaiola aveva mandato in frantumi alcuni finestrini di tre carrozze. I passeggeri, in preda al panico, avevano azionato il freno di emergenza arrestando forzatamente la corsa del treno. Non c’è voluto molto ai carabinieri per individuare il gruppo di giovani: nel corso dell’udienza, dopo testimonianze confuse e contradditorie il giudice Mariaclaudia Colangelo ha condannato M.F. a tre mesi di carcere dopo aver attentamente considerato le attenuanti generiche.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

14/08/2018

Sanità in Canavese: l’Asl T04 assume 101 operatori sanitari per fronteggiare la carenza di personale

Oggi, martedì 14 agosto, la Direzione Generale dell’Asl T04 ha disposto l’assunzione di 101 operatori sanitari: […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

14/08/2018

Rivarolo-Favria: violento scontro tra auto al passaggio a livello. Una vettura finisce sui binari

E’ stato per un puro caso se il bilancio di un incidente stradale non si è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy