Burolo: polemica per l’arrivo dei profughi. Si raccolgono firme e Forza Nuova è con gli abitanti

Burolo

/

29/11/2016

CONDIVIDI

Anche il sindaco non è d'accordo sull'arrivo dei richiedenti asilo. Provocatorio lo striscione appeso dai militanti del movimento politico

A Burolo presto giungeranno dai 16 ai 18 rifugiati e subito scoppia, virulenta, la polemica. L’atmosfera in paese è rovente: il progetto della cooperativa “Mary Poppins” di ospitare i profughi in uno stabile del centro storico, di proprietà di un consigliere comunale non è piaciuta a molti, tanto che è partita una raccolta di firme da presentare al più presto in comune. Nei giorni scorsi un gruppo di residenti ha cercato di entrare nell’edificio e qualcuno ha vergato un grosso No sul muro con una bomboletta di vernice rossa.

Anche il sindaco Franco Cominetto non è molto d’accordo sull’arrivo dei sedici profughi. Non è una questione di razzismo o di intolleranza, spiegano in paese, ma in un paese in cui risiedono parecchi anziani, l’integrazione tra i richiedenti asili e la popolazione presenta delle problematiche non indifferenti. Sulla vicenda interviene anche Forza Nuova che, nella serata di lunedì 28 novembre ha esposto uno grosso striscione sul quale campeggia la scritta “Refugees not welcome” ovvero “Rifugiati non benvenuti”.

In una nota della segreteria, Forza Nuova scrive: “Ci schieriamo quindi come sempre, dalla parte dei cittadini italiani, in questo caso i residenti di Burolo”. Lo scopo è qiello di dire dire No al business sull’immigrazione che inserisce decine di immigrati in piccoli contesti e piccoli comuni “senza tenere conto dell’impatto sociale altamente dannoso e dell’impossibilità di ogni tipo di integrazione. Abbiamo il dovere – si chiarisce ancora nella nota di Forza Nuova – di tutelare i nostri concittadini, di garantirne l’assoluta tranquillità ed incolumità ed assecondarne le volontà. I residenti Burolo hanno detto No e Forza Nuova è al loro fianco”.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy