Brandizzo: si stende sui binari prima del passaggio del Frecciarossa. Illeso l’aspirante suicida

Brandizzo

/

14/06/2016

CONDIVIDI

Macchinista sotto shock e l'uomo in stato confusionale è stato trasportato in ospedale a Chivasso. Un caso del tutto inspiegabile

Quando non è il tuo momento, non riesci a morire anche se lo desideri. Ciò che è accaduto ad Alessandro C. 44 anni, se non è un miracolo ha sicuramente dell’inspiegabile. Il fatto: l’uomo, dopo aver assunto una massiccia dose di psicofarmaci si è disteso sui binari della linea ferroviaria Torino-Milano nei pressi della stazione di Brandizzo, poco prima che transitasse un Frecciarossa diretto alla stazione ferr5oviaria di Porta Susa, alla folle velocità di 300 chilometri orari. Il conducente del treno ha notato ilo corpo disteso sui binari  ed ha azionato con una prontezza di riflessi degna di nota, la frenata rapida che non è servita a fermare in tempo  il convoglio prima che passasse sul corpo dell’aspirante suicida. Per un attimo si è temuto il peggio. Eppure, strano a dirsi, la tragedia è stata evitata e l’uomo non ha riportato neanche graffio.

E’ accaduto nel tardo pomeriggio di domenica. Alessandro C. probabilmente stordito dai farmaci che avevano alterato la sua lucidità, non ha fatto una piega. Il quel tratto il Frecciarossa passa a piena velocità prima di rallentare prima di attraversare la stazione ferroviaria di Brandizzo. Il mancato suicida non ha riportato, per sua fortuna, nessuna contusione. Neanche un piccolo livido nonostante il treno sia passato sul suo corpo, Sul luogo sono intervenuti gli agenti della Polfer. Sotto shock il povero conducente del treno. Tutti sono rimasti basiti. Una vicenda genere non era mai accaduta, anzi. In quel tratto della linea ferroviaria altre persone si sono gettate sotto il treno e hanno tragicamente perso la vita.

L’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso da un’ambulanza del soccorso avanzato del 118 per evitare che l’azione dei farmaci riuscisse dove il treno aveva fallito. Dopo aver effettuato un’energica lavanda gastrica, Alessandro C. si è salvato una seconda volta grazie alla tempestiva e alla perizia del personale medico. Il traffico ferroviario, sia quello dei Frecciarossa e di Italo è stato dirottato dalla linea ad alta velocità a quella tradizionale. Il convoglio ferroviario, protagonista della mancata tragedia è giunto alla stazione di Torino Porta Susa con oltre un’ora e mezza di ritardo.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy