Rivarolo: primo sopralluogo dei tecnici per la rotonda in borgata Vittoria. E’ la volta buona?

Bosconero

/

17/07/2017

CONDIVIDI

Il consigliere Mauro Fava della Lega Nord ha fatto in modo che la rotatoria fosse inserita tra le opere più urgenti della Città Metropolitana da realizzare per evitare ulteriori gravi incidenti stradali

Si apre uno spiraglio per la realizzazione della rotonda sulla sp460 in borgata Vittoria. Dopo essere tornata al centro delle cronache per l’ennesimo grave incidente, il consigliere della Lega Nord Mauro Fava è tornato alla carica con la Città metropolitana per avviare l’iter del tanto sospirato intervento. “Abbiamo effettuato un sopralluogo con i dirigenti responsabili del settore viabilità e con i sindaci dei Comuni interessati – spiega – e abbiamo ottenuto un impegno per inserirla nel programma di opere più urgenti. Confidiamo ora in un buon esito in tempi rapidi dell’iter di progettazione e finanziamento. Dobbiamo comunque tenere conto delle difficoltà di questo ente, che a causa della pessima riforma Delrio si è visto caricato di tutte le competenze della vecchia Provincia, ma senza le risorse necessarie”.

Nel frattempo, sono stati fatti passi avanti nel progetto relativo alla strettoia di Pont verso la Valsoana. “Il primo lotto funzionale è stato finanziato e quindi non ci resta che attendere l’inizio dei lavori – aggiunge Fava – E’ già un primo risultato. Ora il mio obiettivo è ottenere una soluzione per gli altri punti critici della viabilità canavesana: non solo borgata Vittoria, ma anche l’incrocio di Sant’Antonio, all’imbocco della Pedemontana, e quello di Spineto all’altezza della fornace Pagliero, sulla Castellamonte-Cuorgnè”.

Non si abbassa comunque il livello di attenzione della Lega Nord Canavese sulle problematiche del nostro territorio, troppo spesso ignorato o dimenticato. “I primi risultati che Fava sta portando a casa sono una dimostrazione dell’ottimo lavoro che sta facendo, ma anche dell’importanza di avere un rappresentante canavesano negli enti superiori – dichiara Franco Papotti – Ad ogni modo, continueremo a vigilare affinchè gli impegni presi vengano rispettati in tempi ragionevoli. Sono anni che, prima la Provincia e ora la Città metropolitana, ignorano le richieste per mettere in sicurezza gli incroci di Spineto, borgata Vittoria e Sant’Antonio: in particolare gli ultimi due devono sostenere quotidianamente un elevato volume di traffico, con rischi altissimi, come testimonia la lunga sequenza di incidenti, anche gravi, verificatisi nel corso del tempo. Ora non si può più attendere”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ciriè

/

16/10/2018

Ciriè-Lanzo: rilasciavano i certificati di idoneità, ma non la ricevuta fiscale. Denunciati due medici

Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le […]

leggi tutto...

Sparone Canavese

/

16/10/2018

Sparone: scossa di terremoto scuote nella notte l’Alto Canavese. E’ la seconda in un mese

Ancora una scossa di terremoto in Canavese e più precisamente a Sparone, ai confini con il […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

16/10/2018

Ivrea-Cuorgnè: guidavano in stato di ubriachezza. Quattro persone denunciate dai carabinieri

Nel corso dei controlli svolti lo scorso fine settimana dai carabinieri della Compagnia di Ivrea sono […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy