Bosconero, sbarre alzate al passaggio a livello. I treni della “Canavesana” fermi per oltre mezz’ora

Bosconero

/

13/12/2016

CONDIVIDI

L'ennesimo guasto scatena l'ira di studenti e pendolari. Treni fermi in aperta campagna

Non c’è pace per la tratta ferroviaria “Canavesana” gestita dalla società torinese Gtt (Gruppo Torinese Trasporti): questa mattina, martedì 13 dicembre, il traffico ferroviario è rimasto bloccato per quasi quaranta minuti a causa del malfunzionamento delle sbarre di un passaggio a livello che sono rimaste alzate. L’episodio è accaduto a Bosconero poco prima delle sette del mattino, proprio quando il traffico è maggiormente intenso. Sul luogo sono intervenuti i tecnici della società ma tutti i convogli in partenza da Rivarolo Canavese e Torino Porta Susa hanno accumulato almeno una mezz’ora di ritardo.

I tecnici sono ancora al lavoro per ripristinare la regolare funzionalità del passaggio a livello. Ennesimi disagi per studenti e pendolari che ancora una volta dovranno fare i conti con ritardi difficilmente giustificabili. Alcuni convogli, a causa del guasto, sono rimasti fermi in aperte campagna. Quest’ennesimo episodio dimostra innegabilmente come tutta la tratta ferroviaria locale necessiti di una profonda revisione strutturale, per evitare che i disagi si trasformino, coma sta purtroppo accadendo in un incubo senza fine.

Dov'è successo?

Leggi anche

12/12/2019

Castellamonte: serata conviviale natalizia del Rotary Club, dell’Inner Wheel e del Rotaract

Un incontro conviviale per ritrovarsi e per il tradizionale scambio degli auguri natalizi: è quella che […]

leggi tutto...

12/12/2019

Greta Thunberg venerdì 13 dicembre sarà a Torino. E molti giovani canavesani si mobilitano per incontrarla

Dopo aver conquistato la copertina di Times come personaggio dell’anno, la sedicenne Greta Thunberg domani venerdì […]

leggi tutto...

12/12/2019

Sanità: l’Asl T04 assume sette cardiologi. Il direttore generale: “Iniezione di fiducia per l’azienda”

L’azienda sanitaria canavesana ha assunto sette nuovi cardiologi che andranno ad infoltire la schiera di specialisti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy