Bosconero-Rivarolo: apre, anche se in ritardo, il cantiere della rotonda in borgata Vittoria

Bosconero

/

21/01/2019

CONDIVIDI

Il tratto di ex statale 460 che attraversa la borgata è stata teatro negli ultimi anni di diversi incidenti mortali. La rotatoria costerà circa 120 mila euro. L'obiettivo è quello di rendere più sicuro il pericoloso incrocio

Avrebbe dovuto essere aperto nel luglio 2018 ma questa volta sembra sia la vgolta buona: il consigliere della Città Metropolitana Mauro Fava (Lega) annuncia l’apertura a breve del cantiere per la realizzazione della rotonda sulla Sp460 di borgata Vittoria.  Un intervento atteso da molti anni che risolverà il problema della sicurezza in uno dei tratti più critici dell’arteria che collega il Canavese a Torino.

“Avevo preannunciato un anno fa l’inserimento di quest’opera nel programma di interventi della Città Metropolitana, perché ero certo della sua realizzazione – commenta il consigliere metropolitano -. Non sono abituato a fare promesse che non sono in grado di mantenere, per cui ho pazientato di fronte alle critiche e alle illazioni emerse negli ultimi mesi, sicuro di poter rispondere con i fatti alle parole vuote”.

E i fatti parlano chiaro: il 30 novembre scorso la determina dell’ingegner Tizzani, dirigente del settore Viabilità della Città metropolitana, ha ufficializzato l’aggiudicazione dei lavori per la costruzione della rotonda di borgata Vittoria per un importo complessivo di circa 120mila euro alla ditta Bua Costruzioni di San Benigno.

“Nella mattinata di venerdì 25 gennaio parteciperò al sopralluogo con i tecnici della Città Metropolitana e della ditta incaricata in vista dell’apertura del cantiere – aggiunge Fava – Seguirò passo passo l’iter dei lavori con i quali metteremo in sicurezza l’incrocio teatro di così tanti incidenti, spesso di grave entità. Risolviamo così un problema ereditato dalla cattiva gestione delle Amministrazioni di Centrosinistra, prima della Provincia poi della Città Metropolitana: è inspiegabile il motivo per cui siano state realizzate diverse rotonde lungo tutto il tracciato della provinciale, salvo nel punto più pericoloso e trafficato.

Devo infine sottolineare – conclude -, l’ottimo rapporto di collaborazione che si è instaurato con il consigliere delegato Antonino Iaria del M5S: è anche grazie alla sua disponibilità se siamo riusciti ad effettuare interventi importanti per il nostro territorio”.

Leggi anche

27/05/2020

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti. Da venerdì […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale. “Giusta e […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: oggi nessun morto di Covid in Piemonte. Stabili i contagi. Si svuotano gli ospedali

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, mercoledì 27 maggio i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy