Bosconero/Rivarolo: 200 studenti alla presentazione del progetto Lions “Missione Agenti Pulenti”

07/04/2018

CONDIVIDI

Il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno e la collega di Bosconero Paola Forneris hanno sottolineato che l'obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani alla conoscenza, al rispetto e alla conservazione dei beni comuni, attraverso un'esperienza coinvolgente e divertente

Si è svolta venerdì mattina 6 aprile, presso la sala conferenze di Via Montenero a Rivarolo Canavese,, la 1a sessione del progetto “Missione Agenti Pulenti”, promosso dal Distretto Lions Clubs International 108 (Ia1) che ragguppa i Lions del Nord del Piemonte e della Valle d’Aosta, con la partecipazione di 235 studenti appartenenti all’Istituto comprensivo Guido Gozzano di Rivarolo. Gli alunni delle scuole primarie di Rivarolo, Argentera e Bosconero (classi 5e e 4e) e gli alunni della scuola secondaria di primo grado (classi 1a media) partecipanti al progetto, accompagnati dagli insegnanti, sono stati accolti dalla coordinatrice del progetto rivarolese “Missione Agenti Pulenti”, professoressa Nicoletta Tosco.

Ad illustrare il progetto ai giovani cittadini e a svolgere il seminario sono stati il referente del Lions, Emilio Mello, chimico ed ex direttore del Laboratorio scientifico del centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, Valeria Moratti, funzionario della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Torino e della Città Metropolitana e Lea Ghedin, restauratrice, docente universitaria che seguirà i ragazzi durante le prove pratiche.

Il progetto, proposto dal Lions all’Istituto comprensivo Guido Gozzano, è entrato nella fase di attuazione in collaborazione e sinergia con le amministrazioni comunali dei Comuni di Bosconero e di Rivarolo. Il sindaco di Bosconero Paola Forneris è intervenuto in aula nella prima parte della giornata, mentre il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno è intervenuto nella seconda parte dell’incontro.

Entrambi i primi cittadini hanno ringraziato i promotori dell’iniziativa e sottolineato l’importanza e la bontà del progetto che ha come obiettivo principale quello di sensibilizzare i giovani alla conoscenza, al rispetto e alla conservazione dei beni comuni, attraverso un’esperienza coinvolgente e divertente di partecipazione attiva alla manutenzione di un monumento o di un luogo pubblico della propria città.

“Missione agenti pulenti”, è stato sottolineato da tutti gli intervenuti, è anche un progetto scolastico di educazione alla cittadinanza, di ricordo storico dei luoghi frequentati quotidianamente, di rispetto del patrimonio storico artistico della città e degli spazi comuni.

Dopo la sessione introduttiva, i ragazzi parteciperanno ad ulteriori due fasi: la seconda fase che sarà tecnica e descrittiva con la scelta dei monumenti e la terza fase, quella più importante, che sarà operativa. L’entusiasmo e l’interesse dimostrato dagli studenti per l’iniziativa fa ben sperare per il futuro dell’iniziativa stessa e per il futuro dei ragazzi.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Regione Piemonte, della Regione Valle d’Aosta e dell’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy