Bosconero: i ladri seriali dei videopoker tornano in azione. Svaligiato il distributore “Beyfin”

Bosconero

/

13/05/2016

CONDIVIDI

La banda di ladri, ha trafugato tre macchinette e il registratore di cassa. Al lavoro di carabinieri di Volpiano e Chivasso

Un altro, ennesimo furto, compiuto ai danni dei locali dove sono installate le macchinette videopoker. Un altro furto compiuto di notte. La banda sembra seguire uno schema programmato e un piano probabilmente studiato nei dettagli. Dei veri professionisti del furto che agiscono con rapidità e con altrettanta rapidità asportano gli impianti e fuggono con un sostanzioso bottino. Dopo Valperga, San Giusto Canavese, Ciconio, la notte scorsa è toccato alla stazione di servizio “Beyfin” di Bosconero.

Le modalità con le quali è stato eseguito il furto, costituiscono una firma quasi inequivocabile: anche in questo caso la “gang dei videopoker” ha tagliato le serrante, ha forzato l porta d’ingresso, si è impadronita di tre macchinette e del denaro che contenevano e del registratore di cassa. Soldi facili. Niente rapine, nessun spargimento di sangue. Sull’ennesimo “colpo” stanno attivamente indagando i carabinieri della stazione di Volpiano in stretta collaborazione con i colleghi della Compagnia di Chivasso che hanno acquisito le cassette registrate dalle videocamere di sorveglianza per esaminarne il contenuto. Forse le immagini potranno fornire elementi utili alle indagini.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy