Bosconero: dal balcone si staccano calcinacci. Ferita una donna che si trovava al piano inferiore

29/07/2019

CONDIVIDI

La donna ha riportato un trauma cranico. Ordinanza del sindaco per la sicurezza nello stabile. Indagini in corso

I calcinacci si sono staccati all’improvviso dal cornicione del balcone del piano superiore e l’hanno colpita sia alle braccia che alla testa mentre stava stendendo i panni. E’ accaduto l’altro giorno in un condominio a Bosconero. A chiamare i soccorsi sono stati i famigliari della donna. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che hanno trasportato la donna al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè dove la donna è stata medicata e dimessa con una prognosi di dieci giorni a causa del trauma cranico e delle contusioni riportate.

Sul luogo dell’incidente sono anche intervenuti anche i vigili del fuoco che hanno esaminato le condizioni dello stabile e in particolare, del balcone dal quale si sono staccati i frammenti di cemento. Dal canto suo il Comune di Bosconero ha emesso, come previsto in questi casi, un’ordinanza (inviata in copia anche alla Prefettura di Torino alla procura di Ivrea, ai vigili del fuoco, ai carabinieri e ai vigili urbani) che vieta ai condomini l’uso dei balconi e l’accesso nel cortile dello stabile dalla parte nella quale ha avuto luogo il distacco dei calcinacci.

Sarà l’amministrazione condominiale provvedere ai lavori per la messa in sicurezza dell’edificio.

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy