Borgofranco d’Ivrea, via il Wi-fi dalle scuole. Il sindaco: “E’ un pericolo per la salute degli studenti”

Borgofranco d'Ivrea

/

08/01/2016

CONDIVIDI

Da ieri il collegamento a Internet è assicurato dal vecchio modem Isdn. E la polemica sale alla ribalta nazionale

Il sindaco Livio Tola non ha dubbi: il plesso scolastico che ospita la scuola elementare e media di Borgofranco d’Ivrea deve fare a meno del modem Wi-fi (senza fili) che serve per il collegamento alla rete internet perché, a suo giudizio, costituisce un grave pericolo per la salute degli studenti.

La decisione assunta in via del tutto cautelativa dal primo cittadino, è rimbalzata su tutti i mass media fino a conquistare la ribalta nazionale. Dalla ripresa delle lezioni scolastiche, avvenuta il 7 gennaio dopo le vacanze scolastiche natalizie, ci si può collegare dai personal computer in dotazione alla scuola, con l’ausilio del modem Isdn, ritenuto più sicuro anche se decisamente più lento nella connessione.

Il provvedimento ha scatenato, com’era prevedibile un’accesa discussione. Le forze politiche di opposizione hanno chiesto a gran voce spiegazioni, ma questo tema il sindaco non ha intenzione di recedere dalla decisione presa mentre la dirigenza scolastica non nasconde il suo scetticismo.

In questo contesto i tecnici dell’Arpa piemontese non sottovaluta la pericolosità della diffusione delle onde elettromagnetiche, ma sottolinea come più che gli apparecchi Wi-fi siano più pericolosi per la salute umana i telefoni cellulari.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...

21/08/2019

Lavoro: al via i tirocini retribuiti per 16 giovani laureati nell’ambito del commercio estero

Nuove opportunità di lavoro per i giovani offerte dalla Ceipiemonte (il Centro Estero Internalizzazione regionale) che […]

leggi tutto...

21/08/2019

Chivasso: i carabinieri espugnano in collina il bunker della droga. Due i trafficanti arrestati

Una fabbrica della marijuana, dal seme allo spinello, all’interno di una villa trasformata in un vero […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy