Borgofranco d’Ivrea: no del sindaco Livio Tola al wi-fi nella scuola, che rimane esclusa dalla banda larga

Borgofranco d'Ivrea

/

23/10/2017

CONDIVIDI

Il primo cittadino aveva fatto disinstallare, non senza polemiche, il wireless dalla scuola un anno e mezzo fa

No al wi-fi nelle scuole perchè provoca un dannoso inquinamento elettromagnetico. Lo ha deciso il sindaco di Borgofranco d’Ivrea Livio Tola, ribadendo in questo modo una presa di posizione che già lo scorso anno aveva fatto discutere ed era finita alla ribalta dei giornali.

Il diniego espresso dal sindaco per l’installazione dell’impianto wi-fi (il primo cittadino lo fatto disinstallare un anno e mezzo fa), di fatto esclude la scuola del paese dal progetto “Senza fili, senza confini” e che prevede, al costo di 80 euro annui pro-capite, la tanto sospirata banda larga in otto comuni dell’Eporediese: Andrate, Carema, Chiaverano, Nomaglio, Lessolo, Montalto Dora e Settimo Vittone.

Il primo cittadino non è disponibile a tornare sui suoi passi perchè, come ha spiegato, per quanto comprenda che il wireless sia utile, la sua presenza genera inquinamento elettromagnetico e costituirebbe, quindi, un pericolo per la pubblica incolumità.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy