Borgiallo, fuga di monossido di carbonio. Intossicata una famiglia. Il più grave è il padre

12/02/2020

CONDIVIDI

La famiglia è stata trasportata all'ospedale di Ciriè a bordo delle autoambulanze del 118. Indagano i carabinieri

Rischiata la tragedia a Borgiallo a causa della probabile fuoriuscita di monossido di carbonio causata da un possibile malfunzionamento di una stufa a gas. È accaduto nella notte tra martedì 11 e mercoledì 12 febbraio in via Luinengo Cossi a Borgiallo in Valle Sacra. Intossicati un uomo, il figlio di tre anni che si trovava al piano superiore dell’abitazione insieme alla madre che pare non abbia accusato nessun malessere. L’allarme è scattato intorno all’una di notte.

La famiglia è stata trasportata all’ospedale di Ciriè a bordo delle autoambulanze del 118. L’uomo è rimasto gravemente intossicato. Sul posto sono tempestivamente intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento volontario di Cuorgnè e di quello permanente di Ivrea insieme ai colleghi del Nucleo Nbcr di Torino specializzato nella fuga di gas pericolosi e sostanze chimico-radioattive.

Sulla dinamica dell’accaduto stanno indagando i tecnici dei vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Ivrea. (Immagine di repertorio).

Leggi anche

16/02/2020

Salerano Canavese: è morto all’età di 84 anni Giovanni Avonto, storico dirigente della Fim-Cisl regionale

Si è spento all’età di 84 anni, all’Hospice di Salerano Canavese, Giovanni Avonto, già Presidente della […]

leggi tutto...

16/02/2020

Storico Carnevale di Ivrea: è già operativo il sistema per acquistare on line i biglietti d’ingresso

In occasione dello Storico Carnevale di Ivrea l’accesso alla città nella giornata di domenica 23 febbraio […]

leggi tutto...

16/02/2020

Sfacelo Canavesana: ancora guasti e ritardi. E la Lega convoca in Regione Trenitalia e Gtt

Il 2020 per la Canavesana si è aperto e sta continuando sulla falsariga di quelli precedenti: […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy