Borgaro: rifiuti abbandonati. In azione gli occhi elettronici per fotografare gl’incivili

Borgaro

/

02/11/2017

CONDIVIDI

I due impianti mobili hanno il vantaggio di poter essere posizionati in tutto il territorio comunale borgarese. Tempi duri per gli amanti dell'abusivismo

Sono stati denominati “Foto-Trappola” e già il nome ne indica chiaramente la funzione: gl’impianti mobili saranno posizionati dagli agenti della polizia municipale di Borgaro in tutto il territorio comune con l’intento di immortalare coloro che hanno l’abitudine di abbandonare i rifiuti dappertutto meno che nell’ecocentro. La drastica decisione è stata assunta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Claudio Gambino che per l’acquisto dei due kit ha investito la somma di 842,32 euro che comprendono caricatori e set di batterie. A confermare l’utilizzo delle “Foto-Trappola” è il comandante del Corpo di polizia municipale di Borgaro.

In definitiva, gl’impianti mobili possono essere collocati di volta in volta in luoghi differenti in modo da coprire l’intero territorio. Una misura che si è reso necessario adottare perché il comportamento incivile di molti cittadini non solo sporca la città rendendola sgradevole anche alla vista ma comporta costi aggiuntivi per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti che avranno a gravare sulle spalle dei contribuenti che si comportano secondo le regole.

I trasgressori individuati dovranno pagare salatissime sanzioni amministrative. I luoghi che saranno tenuti sotto osservazione saranno quelli dell’ecostazione situata in via Piemonte e l’area antistante della società Smat di Torino.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte/Ozegna: violento scontro tra auto sulla provinciale. Due feriti di San Giusto e San Giorgio

Uno scontro violentissimo tra due auto ha fatto finire in ospedale entrambi i conducenti degli automezzi: […]

leggi tutto...

Cantoira

/

24/11/2017

Violento incendio a Cantoira: grazie a WhatSapp i residenti nel paese salvano il bosco

E’ grazie all’applicazione per smartphone WhatSapp che è stato possibile circoscrivere un violento incendio che avrebbe […]

leggi tutto...

24/11/2017

Albiano d’Ivrea: è deceduta l’ex professoressa Liana Montevecchi vittima di un tragico incidente stradale

Era rimasta coinvolta, nel pomeriggio di martedì, in un grave incidente stradale ad Albiano nel corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy