Borgaro: criticano i vigili che fanno rimuovere un’auto. Dieci denunciati per i post su Facebook

Borgaro

/

11/09/2018

CONDIVIDI

Critico il consigliere d'opposizione Marco Latella: "Non si può censurare il diritto di critica". Replica il comandante dei "civich": "Se si denigra su fatti inventati è diffamazione"

Dieci denunciati per aver denigrato in numerosi post pubblicati su Facebook gli agenti della polizia municipale di Borgaro Torinese, “rei” a loro dire, di aver fatto portare via un’automobile che era parcheggiata in via delle Magnolie dov’erano in corso i lavori di rifacimento della segnaletica stradale. Tra i denunciato figurano anche alcuni amministratori dei gruppi Facebook cghe fanno riferimento a Borgaro. Insulti gratuiti che hanno offeso l’intero Corpo della polizia municipale spiega il colm andante Massimo Linarello: l’auto intralciava i lavori ed è risultata rubata. Marco Latella, capogruppo di minoranza in Consiglio comunale non è affatto d’accordo con la decisione di querelare gli autori dei post pubblicati su Facebook.

L’esponente politico pur apprezzando l’operato degli agenti della Polizia municipale non condivide quella che definisce una censura al diritto di critica e opinione, tutelati dalla Costituzione. Marco Latella riconosce che sia diritto del sindaco e del comandante querelare dei cittadini se si sono sentiti offesi, ma a condizione che se ne assumano la responsabilità penale, politica e finanziaria. Latella ribadisce che il confronto, purchè civile ed espresso nei limiti della legalità, anche se critico, sia la base di una società libera, vera e schietta”.

Il comandante Massimo Linarello precisa che non è stata sporta una querela di parte ma che l’atto giudiziario era da considerarsi come un atto dovuto data la gravità delle affermazioni espresse. Il fatto è stato segnalato alla procura di Ivrea. Il diritto di critica, sottolinea il comandante, è costituzionalmente tutelato se riguarda fatti basati sulla realtà ma se si basa su vicende inventate, a suo giudizio, si trasforma in reato di diffamazione.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...

19/10/2019

Approda ad Agliè il tour di Lia Laghi, l’educatrice che promuove la conoscenza del linguaggio dei cani

Sabato 26 ottobre farà tappa in Piazza Castello ad Agliè il tour di Lia Laghi, educatrice […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy