Il Borgaro compie l’impresa, vince lo spareggio ai rigori e torna, dopo 36 anni, in serie D

Borgaro

/

08/05/2017

CONDIVIDI

Una finale ricca di emozioni che ha coronato il sogno del presidente Perona e di tutta la società

Il grande merito che va riconosciuto al mister Licio Russo e alla squadra è di averci creduto fino in fondo e il risultato conseguito ha dato loro ragione: il Borgaro 1965 conquista, dopo 36 anni, la serie D battendo ai rigori la Juve Domo nello spareggio giocato domenica 7 maggio. L’incontro sportivo è stato giocato nel terreno neutro di Biella affollato da oltre mille spettatori e il dischetto ha premiato i “gialloblù” che compiono l’impresa. Pubblico in delirio squadra galvanizzata e società più che soddisfatta: una soddisfazione che ripaga la delusione provata lo scorso campionato quando il Borgaro 1965 si lasciò sfuggire la promozione alla finale dei playoff. La compagine guidata da Licio Russo ha dimostrato non soltanto di essere più precisa della squadra verbanese, ma ha evidenziato il carattere e la determinazione che hanno consentito alla squadra di conquistare il titolo. Più che raggiante il presidente Perona che adesso può beatamente crogiolarsi nel tanto ambito coronamento di un sogno che è divenuto realtà.

BORGARO-JUVE DOMO 6-5
BORGARO: Cantele, Cristino, Multari, Del Buono (30’ st Brugnera), Ferrarese, Ignico, Pagliero, Zanella, Pierobon, Parisi (38’ st Diop), Arabia (20’ st Gai). All. Russo.
JUVE DOMO: Bastianelli, Alliata, Affinito, Fusco, Pioletti, Moia (21’ st Cremonte), Hado, Manfroni (41’ st Incontri), Todisco, Poi (12’ st Elca), Leto Colombo. All. Brando.
ARBITRO: Crezzini di Siena.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy