Borgaro-Caselle: ancora sassi contro le auto. I criminali dei cavalcavia tornano a colpire

01/02/2018

CONDIVIDI

Dopo la sassaiola che avuto luogo la scorsa settimana, martedì 30 e mercoledì 31 gennaio si sono verificati altri episodi

Non sono imbecilli o idioti gli ignoti che continuano a lanciare pietre sulle auto in corsa dai cavalcavia: sono autori di atti criminosi. E sono tornati al colpire nella giornata di martedì 30 gennaio nel tratto di strada compreso tra via Germagnano e lo lo svincolo che porta a Mappano-Borgaro del raccordo autostradale che collega Torino all’eroporto di Caselle. Gli ignoti lanciatori di pietre hanno colpito un’auto.

Il caso ha voluto che il conducente non abbia perso il controllo dell’auto che stava guidando e si è fermato in una piazzola da dove ha chiamato la polizia stradale. Gli agenti hanno rinvenutio sulla carreggiata alcuni sassi di piccole dimensioni che possono comunque provocare gravi danni.

La scorsa settimana si era verificato un altro lancio di sassi che avevano colpito due autovetture frantumando i parabrezza. L’ultimo episodio in ordine di tempo risale alle 18,00 di mercoledì 31 gennaio: un’altra auto sarebbe stata colpita da una pietra.

E quando non lanciano i micidiali sassi dai cavalcavia, i criminali lanciano le pietre contro le auto in corsa dai campi che costeggiano il raccordo autostradale ed è per puro caso se non si sono registrate vittime. Gli agenti della polizia stradale continuano a indagare.

Dov'è successo?

Leggi anche

07/08/2020

Quarantena Coronavirus: regole più rigide per l’ingresso o il rientro in Piemonte da 14 Paesi esteri

Regole più rigide per l’ingresso o il rientro in Piemonte da 14 Paesi. Previsto l’isolamento fiduciario. […]

leggi tutto...

07/08/2020

Santa Elisabetta: precipita tra gli alberi con il parapendio. Trasportato in elicottero al Cto di Torino

Santa Elisabetta: precipita tra gli alberi con il parapendio. Elitrasportato al Cto di Torino. Ha forse […]

leggi tutto...

07/08/2020

Coronavirus: salgono a 37 i nuovi contagi. 1 decesso e 21 i pazienti guariti. 3 in Rianimazione

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy