Borgaro: abbandonavano rifiuti abusivi. E adesso dovranno pagare “salate” multe fino a 26 mila euro

Borgaro

/

07/03/2019

CONDIVIDI

Sono cinque le persone identificate. Per evitare la denuncia penale dovranno ripulire a loro spese l'area in questione e pagare altri 6.500 euro per estinguere defitivamente il reato

Questa volta gl’incivili che abbandonavano rifiuti in ogni dove erano imprese ed artigiani, ossia persone che producevano rifiuti speciali e ingombranti: ma le “foto-trappole” li hanno impietosamente immortalati nelle immagini consentendo agli agenti della polizia municipale di identificarli e di far pagare loro “salate” multe. E’ accaduto a Borgaro nei giorni scorsi. Sono cinque le persone destinarie di contravvenzioni perchè, nelle ore notturne, erano soliti abbandonare i rifiuti nell’area compresa tra via Stati Uniti e via America che avrebbe dovuto ospitare la città dello Sport  “Torinello” mai completata a causa del fallimento della società granata che ha avuto luogo nel 2005.

I responsabili sono stati “stanati” grazie alle telecamere da infrarossi che registrano nitide immagini anche nelle ore notturne. Il comandante della polizia municipale di Borgaro Massimo Linarello puntualizza che gli “scarichi” abusivi avevano luogo sia nelle ore notturne che in quelle diurne. La polizia locale ha convocato i trasgressori presso il comando della polizia locale. I responsabili degli abbandoni di rifiuti dovranno rimuoverli nell’arco di pochissimi giorni e pulire l’area a loro spese per non incorrere nella denuncia e nel conseguente processo penale.

In questi casi il Testo Unico Ambientale in vigore nel territorio di Borgaro prevede il pagamento di multe che vanno dai 2.600 a 26 mila euro. E non è tutto: per evitare il procedimento penale i trasgressori dovranno pagare una sanzione amministrativa di 6.500 euro che di fatto estinguerà definitivamente il reato penale.

Il comando del Corpo di polizia locale continuerò ad effettuare serrati controlli perchè quello degli abbandoni abusivi dei rifiuti è di fondamentale importanza per la tutela dell’ambiente.

Leggi anche

18/02/2020

Incendi boschivi: controffensiva dei carabinieri forestali. Denunciate 32 persone

Anche nel corso dell’anno 2019 l’impegno dei Carabinieri forestali nella difesa degli ecosistemi naturali, del territorio […]

leggi tutto...

18/02/2020

Ivrea, il Comune cerca 3 agenti di polizia locale e 1 esperto informatico. Pubblicati i bandi

Il Comune di Ivrea ha bandito due concorsi pubblici per esami per la copertura a tempo […]

leggi tutto...

18/02/2020

Addio ai 14 milioni per la bonifica dell’ex amiantifera di Balangero. Il governo dimentica il Piemonte

L’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati ha lanciato nei giorni scorsi l’allarme sulla mancanza di fondi dello […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy