Bollengo, si è spenta “Mariuccia” l’ultima ultracentenaria del paese

Bollengo

/

04/08/2015

CONDIVIDI

Ai suoi funerali ha partecipato una folla strabocchevole, tangibile dimostrazione dell'affetto che i suoi concittadini nutrivano per la loro "nonnina"

Si è spenta alla veneranda età di 101 anni nella serenità della sua casa, circondata dalla famiglia. Marietta Cervino meglio conosciuta come “Mariuccia” si è spenta dolcemente, come la fiamma di una consunta candela che, lentamente, si estingue.

Con la dipartita di Mariuccia, vedova Chiarletti, Bollengo perde l’ultima ultracentenaria. I funerali, ai quali ha partecipato una commossa folla di concittadini amici e parenti, sono stati celebrati nel primo pomeriggio di lunedì scorso. Il sindaco del paese, Sergio Luigi Ricca, la ricorda con affetto: Mariuccia era conosciuta da tutti per la sua affabilità e generosità che le avevano fatto guadagnare l’affetto e la stima di tutti.

E pensare che nella sua vita aveva compiuto grandi sacrifici per tirare su la famiglia. Insieme alla sorella Bruna, faceva parte di di sette figli. In cinque maschi hanno prestato servizio nel Corpo degli Alpini. Come tanti, prima della seconda guerra mondiale, alla verde età di 14 anni era andata a lavorare nei campi e, per guadagnare quale soldo da portare in famiglia, ancora giovanissima, lavava gli indumenti dei militari acquartierati a Ivrea.

Poi il duro mestiere della mondina delle campagne vercellese. Quello stesso mestiere che aveva ispirato il film “Riso Amaro”, una pellicola cult interpretata da Silvana Mangano e Vittorio Gasmann. Mariuccia lascia tre figli: Grazie, Nelso e ed Ezio e un consistente numero di nipoti e proniposti. Come tanti ha affrontato la vita a testa alta, compiendo sacrifici per il benessere della sua famiglia.

Un esempio da seguire, ha sottolineato il primo cittadino, basato sui sani principi dettati da un’intelligenza pronta e da un cuore grande come una casa. E la numerosa presenza di concittadini alle esequie è la tangibile dimostrazione della grande considerazione che Mariuccia godeva in paese.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

12/12/2017

Trasporti, in un’indagine Legambiente relega la “Canavesana” tra le dieci ferrovie peggiori d’Italia

C’era da aspettarselo che prima o poi la “Canavesana” sarebbe finita nelle classifiche (in negativo) tra […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

12/12/2017

Cuorgnè, gli ex uffici del giudice di pace ospiteranno le attività del Centro Diurno

Dopo la Messa celebrata dal parroco di Cuorgnè don Ilario nella chiesa di San Rocco (località […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

12/12/2017

Il Taekwondo canavesano trionfa a Savona: undici atleti conquistano ben undici medaglie

Undici atleti per 11 podi: sono tornati a casa con un ricco bottino gli undici atleti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy