Bioindustry Park di Colleretto Giacosa: la Sienna debutta alla Borsa di New York

Colleretto Giacosa

/

29/07/2017

CONDIVIDI

L'azienda statunitense che a dicembre ha acquistato l'azienda italiana Creabilis per 150 milioni di dollari, è specializzata nella produzione di creme dermatologiche

Il Biondustry Park di Colleretto Giacosa può essere considerato a buon diritto una fucina di imprese destinate ad avere un luminoso e produttivo futuro: è il caso (il secondo) ad esempio, della Sienna Biopharmaceuticals che da giovedì scorso è quotata in Borsa a New York. Lo scorso anno era toccato alla AAA Advanced Accellerator Application, un gruppo francese che ha realizzato uno stabilimento nel cuore del Canavese, alle porte di Ivrea, leader europeo nella produzione di radiofarmaci destinati alla diagnosi in delicati settori della medicina come l’oncologia e la neurologia.

In soli due anni la Sienna Biopharmaceuticals ha compiuto passi da gigante: fondata soltanto due anni fa in California ha messo a punto creme ad uso dermatologico in grado di produrre la loro azione sull’epidermide e senza penetrare in profondità nei tessuti, evitando in questo modo fastidiosi e a volte pericolosi effetti collaterali. La tecnologia per produrre le creme ad effetto locale è stata sviluppata nei laboratori del Bioindustry Park dalla Creabilis, un’azienda italiana acquisita lo scorso mese di dicembre dalla Sienna per 150 milioni di dollari. Ma anche se la produzione di massa avrà luogo negli Stati uniti i laboratori e la ricerca avrà luogo nei laboratori canavesani.

Un investimento importante che conferma come il Canavese sia considerato anche a livello mondiale come una terra in cui l’eccellenza cresce e abbonda. Silvio Traversa, responsabile della Strategia di Sienna ed ex responsabile scientifico di Creabilis non solo è soddisfatto per il risultato raggiunto ma conferma, tra l’altro, che la quotazione in borsa garantirà per i prossimi due anni gl’investimenti necessari per proseguire gli studi clinici sulle sperimentazioni biologiche correnti.

E non è tutto: il debutto in Borsa è stato positivo: a fronte di una iniziale offerta pubblica di 65 milioni di dollari, ogni azione Sienna quotata nel listino Nasdaq a 15 dollari ha chiuso in rialzo a 19,25 dollari. Le premesse per crescere ancora ci sono tutte e Colleretto Giacosa si conferma come un incubatore di imprese di primo piano.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy