Bimbo morto al Rally di Coassolo: per l’accusa Cristian Milano, il pilota della Skoda non è colpevole

Coassolo

/

29/12/2018

CONDIVIDI

L'incidente nel quale perse la vita il piccolo Aldo Ubaudi, di appena sei anni, ebbe luogo il 27 maggio 2017. Gl'indagati sono ancora cinque

Cristian Milano, il 42enne pilota automobilistico e noto imprenditore di Prascorsano e il suo navigatore Luca Pieri, redsidente nel Biellese non sono responsabili della morte del piccolo Aldo Ubaudi di 6 anni, travolto dalla Skoda con la quale stavano partecipando al Rally Città di Torino che si stava svolgendo a Coassolo. Sulla scorta di questa considerazione il sostituto procuratore della Repubblica di Ivrea Daniele Iavarone ha chiesto l’archiviazione della posizione giudiziaria sia per Milano che per Pieri.

Nel corso delle indagini era stata precedentemente archiviata anche la posizione dei genitori del bimbo. Il drammatico incidente ebbe luogo il 27 maggio 2017.

Nell’inchiesta giudiziaria è emerso che il pilota fu colpito da malore mentre stava affrontando la curva fatale e che il navigatore cercò in ogni modo di mantenere, senza successo la stabilità dell’auto. Da quel tragico giorno Cristian Milano ha abbandonato la carriera di pilota a causa dello shock riportato durante quel maledetto Rally che ha segnato la vita di tante persone e che è costato la vita di una banmbiuno di appena 6 anni che voleva soltanto assistere al passaggio delle auto.

Gl’indagati per omicidio colposo sono cinque. I soli responsabili, pare, siano gli organizzatori della manifestazione sportiva.

Leggi anche

23/01/2020

Volpiano, borracce in alluminio ai dipendenti comunali per limitare l’uso delle bottigliette di plastica

Il Consiglio Comunale di Volpiano ha avviato un’iniziativa, condivisa da tutti i gruppi consiliari, per la […]

leggi tutto...

23/01/2020

Crisi: commercianti alla disperazione. La Regione Piemonte: “Sosterremo chi è in difficoltà”

“I fenomeni di protesta, come la serrata di negozi e mercati e i presidi che si […]

leggi tutto...

23/01/2020

Nuoto: il Comune di Chiaverano premia la 17enne campionessa Francesca Pasquino

Nella serata di martedì 21 gennaio in occasione di una riunione con tutte le associazioni chiaveranesi, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy