Bimba di 9 anni investita da un’auto davanti al municipio di Favria, finisce al “Regina Margherita”

07/06/2018

CONDIVIDI

La bimba ha riportato la frattura a una gamba. Sulla dinamica indagano i carabinieri della Compagnia di Ivrea

Una bambina italiana di nove anni è stata investita da una Fiat Punto in via Barberis, proprio di fronte al palazzo municipale di Favria. E’ accaduto nella prima serata di oggi, giovedì 7 giugno, intorno alle 19,00. Alla guida dell’automobile si trovava una donna che stava accompagnando la figlia a un corso di danza. L’automobilista si è subito fermata per prestare i primi soccorsi alla bimba.

L’incidente stradale ha avuto luogo a poca distanza della casa nella quale abita la ragazzina. Sul posto è immediatamente intervenuto il personale sanitario della Croce Rossa di Rivarolo e di Castellamonte che ha trasportato la bimba ferita all’ospedale Regina Margherita di Torino. Nonostante l’autovettura stesse procedendo a bassa velocità, nell’urto l’investita ha riportato la frattura a una gamba.

Sulla dinamica del sinistro stanno indagando i carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese. L’investita non corre pericolo di vita. Sotto shock la donna al volante della Fiat Punto e la figlia che viaggiava in auto con lei. (Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

20/01/2019

Giornata della Memoria a Rivarolo: venerdì 25 tre eventi per ricordare l’orrore del genocidio

In occasione della Giornata della Memoria, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rivarolo Canavese intende commemorare […]

leggi tutto...

Favria

/

20/01/2019

Favria: discariche abusive nelle piazzole e nella boscaglia. E i contribuenti pagano per gl’incivili

Ai margini delle strade e in mezzo alla boscaglia si trova un po’ di tutto: elettrodomestici […]

leggi tutto...

Chivasso

/

20/01/2019

Chivasso: con le multe incassate, la polizia locale acquista un Ufficio Mobile da 70 mila euro

Settanta mila euro: a tanto ammonta il costo del nuovo Ufficio Mobile della polizia locale di […]

leggi tutto...