Bilancio 2018 Polstrada: in Piemonte, Canavese e Valle d’Aosta, più incidenti stradali ma meno vittime

Canavese

/

05/01/2019

CONDIVIDI

Un dato positivo: in calo i decessi dovuti a incidenti stradali, nonostante un aumento nel numero complessivo dei sinistri: 4.872, con un +4,8% rispetto al 2017. In diminuzione anche i feriti (1.716, -0,9%) e i sinistri (60, -7,6%), con diminuzione delle vittime del 4,4% (65 anziché 68)

Bilancio positivo per l’attività della polizia stradale nel 2018. Nell’anno appena trascorso i 1.051 operatori in organico alle nove sezioni, alle 11 sottosezioni autostradali e ai 13 distaccamenti, coordinati dal centro operativo polizia stradale hanno fatto operare sugli itinerari di competenza 40.988 pattuglie, contestando 141.952 infrazioni ad altrettanti automobilisti indisciplinati. Il totale dei punti patente decurtati è stato di 189.355, a cui si deve aggiungere il ritiro di 4.286 patenti di guida e 4.322 carte di circolazione.

Un dato positivo: in calo le vittime dovute a incidenti stradali, nonostante un aumento nel numero complessivo dei sinistri: 4.872, con un +4,8% rispetto al 2017. In diminuzione i feriti (1.716, -0,9%) e i sinistri (60, -7,6%), con diminuzione delle vittime del 4,4% (65 anziché 68).
Particolare soddisfazione è stata espressa dai dirigenti della Polstrada per i buoni risultati raggiunti attraverso la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche deiconducenti di veicoli, per l’accertamento dell’assunzione di alcool e stupefacenti durante la guida. Complessivamente sono stati attivati 34 posti di controllo, con l’impiego di 264 operatori della polizia stradale e 89 tra medici e personale sanitario della polizia di stato.

I numeri parlano chiaro e non lasciano adito a dubbi: i conducenti controllati sono stati 988, il 4,8% dei quali (pari a 47) è risultato positivo all’alcol con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l, mentre 4,4% (pari a 43 conducenti) è risultato positivo a una o più sostanze stupefacenti nel corso dei test su strada. Gli esami tossicologici eseguiti a Roma hanno confermato la positività ad almeno una sostanza psicoattiva di 13 conducenti.

Nel 2018, nelle notti dei fine settimana sono stati rilevati 51 incidenti (10 in meno rispetto al 2017) che hanno cagionato 1 vittima (2 in meno dello scorso anno). I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 8.462 (-19,4%), il 6,1% dei quali (pari a 514, di cui 414 uomini e 100 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (nel 2017 la percentuale era del 5%). Le persone denunciate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state, invece, 7.

E’ da sottolineare, inoltre, che nei primi 11 mesi dell’anno sono stati sottoposti a controllo 1153 autobus, dei quali 132 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 192 infrazioni. Sono state ritirate 2 patenti di guida e 2 carte di circolazione. Sulla rete autostradale l’intensificazione dei servizi diretti in linea prioritaria a contrastare i fenomeni dei furti e rapine in danno degli autotrasportatori, esercizi commerciali e utenti in transito, ha permesso infine di trarre in arresto 11 persone e denunciarne 41.

Leggi anche

Volpiano

/

23/03/2019

Volpiano: nasce il primo frutteto “comunitario” finanziato dalla Compagnia di San Paolo

Il progetto “I frutti proibiti” del Comune di Volpiano è stato selezionato nell’ambito del bando della […]

leggi tutto...

Candia

/

23/03/2019

Al Lago di Candia la Coppa Rotary, gara di canottaggio e indoor dedicata agli atleti Special Olympics

E’ in pieno svolgimento al lago di Candia la Coppa Rotary Club Cuorgnè e Alto Canavese […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

22/03/2019

Cuorgnè: Riccardo Molinari, presidente dei deputati del Carroccio incontra i giovani leghisti canavesani

Sabato 23 marzo al Bar Sport in Piazza Martiri della Libertà 1 a Cuorgnè i Giovani […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy