Banchette d’Ivrea: svolta nelle indagini sui piromani che hanno dato fuoco alla scuola media “Pertini”

Banchette

/

25/05/2017

CONDIVIDI

La procura eporediese conferma che inquirenti e investigatori stanno seguendo una pista. Forse si tratta di una banda organizzata

Sui due incendi (uno appiccato nella notte tra sabato 20 e domenica 21 e il secondo tra martedì 23 e mercoledì 24 maggio) che hanno devastato la scuola media “Pertini” di Banchette d’Ivrea, i sospetti degli inquirenti e degli investigatori si stanno appuntando su un gruppo di minorenni  e di adulti. La procura d’Ivrea conferma che si sta seguendo una pista che pare attendibile ma non conferma nessun’altra notizia.

Quest’oggi, giovedì 25 maggio, si è svolto un summit in procura tra magistrati inquirenti e forze dell’ordine: sul tavolo le modalità riferite al doppio incendio appiccato nell’arco di tre giorni e il furto dei dati contenuti nell’hard disk del personal computer della preside della scuola media Marzia Giuli Niccoli. L’incontro in procura fa seguito all’incontro della dirigente scolastica con i genitori degli studenti che frequentano la scuola.

Per due volte la struttura è stata temporaneamente chiusa a causa dei due roghi appiccati durante la notte. Le indagini sono probabilmente giunte a una svolta decisiva. A confermarlo è il procuratore capo Giuseppe Ferrando e non è escluso che, nelle prossime ore, che il cerchio si stringa definitivamente intorno ai piromani che hanno causato ingenti danni al plesso scolastico.

Altri particolari non sono stati resi noti per non vanificare le indagini in corso.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea: un guasto tecnico blocca il servizio di emodinamica. I pazienti costretti a emigrare

Il gruppo di continuità che assicura l’erogazione di energia in caso di interruzione dell’erogazione di energia […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

15/12/2017

San Giorgio: da lunedì 18 la Media ospiterà gli alunni della scuola chiusa per il monossido di carbonio

Da lunedì 18 dicembre gli scolari della scuola elementare di San Giorgio Canavese, potranno tornare a […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2017

Cuorgnè: autobotti Smat prelevano dall’acquedotto per dissetare le Terre Alte in preda alla siccità

Il Canavese ha sete e da circa cinque mesi le autobotti della Smat prelevano l’acqua dall’acquedotto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy