Leinì, migliora il bambino di dieci anni colpito da meningite. Il momento della paura è lontano

Leinì

/

15/06/2017

CONDIVIDI

Il ceppo del meningococco non è stato ancora individuato ma la terapia anntibiotica ha sortito gli effetti sperati

Sta migliorando il bambino di dieci anni residente in frazione Tedeschi di Leinì che nei giorni scorsi è stato colpito da meningite: il bambino è attualmente ricoverato all’ospedale infantile “Regina Margherita” di Torino. Il trattamento antibiotico al quale i medici lo hanno sottoposto è risultato più che valido, tanto che la meningite è nettamente regredita. Da due giorni il bambino è stato trasferito dal reparto di terapia intensiva a quello medicina generale. I genitori e i famigliari che in questi giorni hanno vissuto ore di preoccupazione posso finalmente tirare un sospiro di sollievo.

E lo stesso possono fare tutte le persone che sono state sottoposte (compagni di scuola, insegnanti, maestre e operatori scolastici), nel momento della diagnosi dell’infezione cerebrale, alla profilassi obbligatoria. La procedura seguita finora si è rivelata corretta: nel territorio dell’Asl To4 di Chivasso, Ciriè e Ivrea, non si sono, per fortuna, verificati altri casi d’infezione. E, anche se il meningococco che avrebbe colpito il bambino, non è ancora stato tipizzato, pare che il peggio, ormai, sia passato.

In ogni caso il dipartimento di Prevenzione dell’Asl To4 ha mantenuto nei giorni scorsi uno stretto contatto con i medici dell’ospedale infantile “Regina Margherita” per seguire il decorso della malattia

Dov'è successo?

Leggi anche

16/08/2019

Escursionismo: prende il via la prima, grande edizione, della “Grande Traversata delle Alpi”

C’è tempo fino al 31 ottobre 2019 per partecipare alla prima edizione di “Sguardi sulla GTA […]

leggi tutto...

16/08/2019

Venaria: l’auto prende fuoco e le fiamme lambiscono uno stabile. Terrore tra i residenti

L’auto ha preso fuoco all’improvviso e le fiamme si sono levate così alte da lambire le […]

leggi tutto...

16/08/2019

In montagna il cellulare non riceve il segnale. L’Uncem: “Se ne occupi con urgenza il Parlamento”

Centinaia di migliaia di persone che in questi giorni si trovano in montagna sanno di cosa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy