Aggredirono un anziano per strappargli la collana d’oro dal collo. Un arresto a Volpiano

Volpiano

/

01/08/2017

CONDIVIDI

Sabato 15 luglio i due aggressori, ambedue di origine marocchina, avevano picchiato senza pietà un pensionato di 82 anni per rapinarlo della catenina che indossava. La polizia ricerca un terzo complice

Sono stati arrestati i due marocchini, rispettivamente di 27 e 34 anni che, nel pomeriggio di sabato 15 agosto, avevano aggredito e rapinato un anziano di 82 anni davanti al negozio dell’Ovs in via di Nanni 73 a Torino: uno dei due malviventi è stato arrestato mentre si trovava in un alloggio a Volpiano. Il blitz degli agenti di polizia in servizio al commissariato San Paolo a avuto a fine del mese dci lugio, dopo un’articolata indagine condotta dagli investigatori coordinati dalla procura di Torino.

Questa in sintesi la dinamica della rapina: l’anziana vittima stava camminando in direzione di piazza Adriano quando all’improvviso è stato affiancato e aggredito da due rapinatori che, dopo averlo malmenato gli aveva brutalmente strappato dal collo la catenina d’oro ed erano fuggiti. Un centinaio di metri più lontano dal luogo del misfatto un complice attendeva i due rapinatori a bordo di una Fiat Punto. La vittima fu soccorsa dalla commessa di un negozio: l’anziano aveva riportato una ferita al volto e si trovava in stato confusionale tanto di rifiutare di attendere l’arrivo della pattuglia di polizia, affermando di voler fare ritorno a casa.

Ma anche se l’aggredito non aveva sporto denuncia gli agenti di polizia hanno continuato ad indagare, visionando attentamente le immagini registrate dal circuito di videosorveglianza del negozio e sono riusciti ad identificare uno dei due malviventi: si tratta di Anass Ouhamane, un marocchino di 27 anni senza fissa dimora colpito da un decreto di espulsione. L’uomo è stato trovato in un alloggio di Volpiano nel quale gli agenti hanno anche rinvenuto gli indumenti indossati il giorno della rapina.

La polizia ha successivamente rintracciato il pensionato 82enne che ha riconosciuto anche il secondo rapinatore Issam Hamounti, un pluripregiudicato per reati analoghi di 34 anni anch’egli di origine marocchina. Le manette sono scattate ai polsi dei due uomini. La polizia è ancora alla ricerca del complice che si trovava alla guida dell’auto sulla quale è stata effettuata la fuga.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy