Chiaverano: rapinarono la filiale della Banca Sella. I carabinieri arrestano due uomini a Biella

28/03/2018

CONDIVIDI

Ad incastrare i due uomini sono state le immagini registrate dall'impianto di videorveglianza. Le manette sono scattate dopo lunghi pedinamenti

Sono ritenuti responsabili di una rapina a mano armata commessa ai danni della filiale della Banca Sella di Chiaverano e, per questa ragione, sono stati arrestati daio carabinieri della compagnia di Biella. La vicenda risale allo scorso 4 luglio: i due rapinatori si erano introdotti nei locali della filiale con il volto mascherato per evitare di essere riconosciuti dalle immagini registrate dall’impianto interno di videosorveglianza. I due malviventi, armati di taglierino e pistola, si erano avvicinati agli sportelli e si erano fatti consegnare dai cassieri 3mila euro in contanti. Poi, per evitare che i dipendenti della banca dessero l’allarme anzitempo, li avevano rinchiusi nel bagno.

A finire in manette sono stati C.S., 64 anni di origine siciliana, pluripregiudicato e S.A., 32 anni di origine calabrese. Nonostante abbiano cercato di nascondere il volto, le immagini registrati dalle telecamere, minuziosamente esaminate dai carabinieri hanno consentito loro di identificare gli autori della rapina a mano armata. Dopo averli identificati, gli uomini dell’Arma hanno per un certo periodo, controllato gli spostamenti della coppia di malviventi.

ùNel corso di un’accurata perquisizione compiuta nelle abitazioni dei due arrestati i carabinieri hanno rinvenuto una pistola giocattolo (probabilmente usata per compiere la rapina a Chiaverano). I due uomini si trovano attualmente in altrattante celle del carcere di Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/04/2018

Ex 460: iniziati i lavori tra Leinì e Lombardore per il cedimento della strada. Disagi per gli automobilisti

Sono iniziati oggi, lunedì 23 aprile, i lavori in somma urgenza per il ripristino della circolazione […]

leggi tutto...

23/04/2018

Scuola: successo a Favria per la mostra scolastica “Scopriamo e proteggiamo il nostro territorio”

“Scopriamo e proteggiamo il nostro territorio” è il titolo della mostra proposta dall’Istituto comprensivo di Favria […]

leggi tutto...

23/04/2018

Torrazza: 20enne confessa di essere omosessuale e il padre lo picchia. La condanna dell’Arcigay

Picchiato perchè aveva fatto coming out e aveva confessato di esere gay: questa volta il grave […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy