Ancora tensione al pronto soccorso di Cuorgnè: donna di 28 anni va in escandescenze. Denunciata

Cuorgnè

/

10/05/2017

CONDIVIDI

Una giovane di 28 anni che aveva accompagnato il padre al Dea ha iniziato a protestare troppo vivacemente

Denunciata perchè mentre stava assistendo il padre al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè ha dato in escandescenze mentre attendeva che il personale medico visitasse il padre. E’ accaduto l’altra sera: la giovane di 28 anni residente in Canavese. Il personale infermieristico ha tentato di calmare la donna ma senza risultato.

Neanche i carabinieri, giunti in pronto soccorso dopo la chiamata del personale sanitario sono riusciti a tranquillare la donna che, alla fine, è stata denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale. Non è la prima volta che i carabinieri sono costretti ad intervenire per calmare le intemperanze dei parenti dei pazienti costretti a fare lunghe code prima di essere visitati.

Il personale dell’ospedale aveva chiesto alla direzione generale dell’Asl T04 interventi per smaltire le cose e per migliorare la sicurezza del Dea. Un problema più volte denunciato dai sindacati degli infermieri e che coinvolge anche le strutture ospedaliere di Ciriè, Ivrea e Chivasso.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy