Ancora morte sulla “Direttissima” della Mandria. Un uomo perde la vita in un incidente

Robassomero

/

26/08/2017

CONDIVIDI

L'auto senza controllo, si è schiantata contro il muro esterno della tenuta della Mandria. Il conducente è morto sul colpo

Uno schianto avvenuto in un attimo fatale e la “Direttisima” della Mandria, ribattezzata macabramente “la strada della morte, ha mietuto ancora una vittima. L’incidente mortale ha avuto luogo nella notte di sabato 26 agosto, intorno alle 2,30. A perdere la vita è stato un uomo di 45 anni, Marco V. residente a Vinovo.

L’uomo si trovava alla guida di una Fiat Punto Abarth che si è schiantata, per cause ancora in via di accertamento da parte dei carabinieri, sul muro perimetrale della tenuta della Mandria, ne pressi di Robassomero. L’impatto è stato violentissimo e l’uomo è morto a causa dei politraumi riportati nel tremendo urto. A lanciare l’allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio. Sul luogo del tragico sinistro sono intervenuti i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Nole Canavese e i colleghi di Torino Stura che hanno faticato non poco per estrarre il corpo del conducete dalle lamiere accartocciate dell’abitacolo. Inutile l’intervento del personale medico del 118.

Ad effettuare i rilievi che consentiranno i ricostruire l’esatta dinamica del drammatico incidente stradale sono stati i carabinieri della Compagnia di Venaria.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy