All’hotel Rigopiano travolto dalla slavina, all’opera anche i migranti di Settimo Torinese

Settimo Torinese

/

22/01/2017

CONDIVIDI

Due dei dieci volontari sono impegnati nelle febbrili operazioni di soccorso

La solidarietà non ha colore e neanche nazionalità: lo dimostra il fatto che una decina di migranti africani rifugiati o richiedenti asilo, volontari presso la Croce Rossa italiana di Settimo Torinese, ha chiesto di essere impiegato nelle zone dell’Abruzzo crudelmente colpite dal terremoto e dalle slavine.

Il gruppo di giovani provenienti dal Ghana, dal Mali e dalla Nigeria, presta attualmente presso la base operativa di Penne, in provincia di Pescara. Due di loro fanno parte delle squadre di soccorritori che stanno alacremente lavorando all’hotel Rigopiano che, mercoledì scorso, è stato letteralmente spazzato via da una slavina.

Il bilancio della tragedia è ancora del tutto provvisorio: il corpo di un uomo è stato individuato nel pomeriggio di domenica 22 gennaio tra le macerie e la neve. Sale così a 6 il numero delle vittime accertate. Undici, tra i quali 4 bambini, sono le persone estratte vive mentre i dispersi segnalati sarebbero ancora 24. I soccorritori sperano ancora di poter salvare qualche sopravvissuto.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/11/2019

San Giusto: lavori urgenti nella scuola primaria e media. Il sindaco Giosi Boggio chiude gli edifici

I lavori per rendere più sicure le scuole non erano più differibili e il sindaco di […]

leggi tutto...

22/11/2019

Maltempo, allerta in Piemonte per la pioggia. Le valli del Canavese “sorvegliate speciali”

Il Centro funzionale della Regione Piemonte ha emesso allerta arancione (codice 2, moderata criticità) per quanto […]

leggi tutto...

22/11/2019

Mathi: aveva allestito un canile abusivo in uno dei suoi terreni. Denunciato imprenditore agricolo

A Mathi, nel Canavese, i carabinieri della locale stazione, in collaborazione con i colleghi del Nas […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy