Al Parco del Gran Paradiso l’Oscar dell’Ecoturismo che premia il Marchio di Qualità

Ceresole Reale

/

09/02/2016

CONDIVIDI

Soddisfatto il presidente Italo Cerise: "Ad essere premiato è ruolo svolto dall'Ente Parco" nella promozione della biodiversità

E’ stato il Parco del Gran Paradiso ad aggiudicarsi l’Oscar dell’Ecoturismo, nell’ambito dell’evento denominato “Italia si fa verde”. La consegna dell’ambito e prestigioso premio, avrà luogo venerdì 12 febbraio alla Bit di Milano e a riceverlo sarà il presidente del Parco Italo Cerise. In sostanza, l’Oscar viene assegnato ogni anno alle migliori pratiche fra le strutture ricettive di Legambiente Turismo e del Sistema Nazionale delle Aree Protette in collaborazione con Federparchi. E’ per gli importanti risultati conseguiti dalle imprese del settore turistico nel contesto della sostenibilità ambientale, grazie al Marchio di Qualità Gran Paradiso, che la commissione esaminatrice ha scelto l’Area Protetta Canavesana.

Un riconoscimenti importante che premia la politica di gestione di uno dei Parchi Nazionali che tutta Europa ci invidia. Venerdì 12 febbraio sarà anche presentato, per l’occasione, il primo rapporto sul turismo ambientale in Italia. Italo Cerise non fa mistero della propria soddisfazione: oltre ad essere fieri per esser stati selezionati per ricevere il premio, l’assegnazione del riconoscimento evidenzia la stima per ruolo giocato dall’Ente Parco che ha ideato il progetto Marchio di Qualità. L’obiettivo dell’ente è sempre stato quello – sottolinea il presidente – di promuovere la straordinaria ricchezza della biodiversità del Parco. Una ricchezza che è alla base della produzione agricola locale e delle tradizioni culturali e culinarie delle Valli Canavesane.

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy